sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Riforma Terzo Settore, il Senato approva. Uneba: è un passo avanti, ma servirebbero altre modifiche al disegno di legge

Il Senato ha approvato mercoledì 30 marzo in seconda lettura il testo del disegno di legge delega sulla riforma del Terzo Settore, del volontariato e dell’impresa sociale e di istituzione del servizio civile universale che torna ora alla Camera dei deputati.

Riforma del Terzo Settore: leggi il testo approvato dal Senato.

Il dibattito è stato molto articolato e approfondito sia nella Commissione Affari costituzionali che in aula al Senato ed è stato seguito dal sottosegretario al Ministero del lavoro e delle politiche sociali, senatore Luigi Bobba, per il Governo, e dal senatore Stefano Lepri in qualità di relatore del disegno di legge. Con entrambi Uneba ha intrattenuto un costante rapporto trovando attenzione e disponibilità.

Relatrice del ddl di riforma del Terzo Settore alla Camera sarà l’on. Donata Lenzi che partecipò al convegno Uneba sulla riforma del Terzo settore a Firenze nel novembre 2014.

Il nuovo testo presenta novità positive per molti aspetti e appare migliorato sotto il profilo tecnico-giuridico, anche, se, a parere di Uneba, restano criticità nella impostazione generale e in alcuni passaggi particolari.

L’impressione generale, condivisa dalla Consulta nazionale ecclesiale degli organismi socio assistenziali, di cui Uneba fa parte, che si è riunita giovedì 31 marzo, è di una diffusa diffidenza per il Terzo settore ed il volontariato – intesi quale espressione di gratuità e dono – e di una eccessiva centralizzazione di poteri e funzioni, ad esempio in norme della riforma riguardanti le persone giuridiche private, gli organismi di Terzo Settore, la composizione e le competenze dei Centri di servizio del volontariato, l’impresa sociale.

Nel corso del dibattito parlamentare è stata anche criticata una certa genericità nei criteri e principi di delega che lascia un ampio margine alla discrezionalità del Governo. Si tratta infatti di una legge delega: fissa i principi generali a cui dovranno attenersi i decreti delegati che il Governo dovrà successivamente emanare. Solo dopo l’approvazione di questi decreti delegati la riforma entrerà davvero a regime e ci saranno le conseguenze concrete per enti come quelli Uneba.

Il testo del disegno di legge approvato al Senato è comunque, un passo avanti nel riordino del Terzo Settore. Starà alla Camera verificare opportuni aggiustamenti.

Riforma del Terzo Settore – Leggi tutti gli articoli di Uneba

Scrivi un commento