Skip to content

Infermieri, aumentano i posti nei corsi di laurea

17997 posti a bando per il primo anno del corso di laurea in infermieristica nell’anno accademico 2022/23: questa, almeno, è l’assegnazione provvisoria stabilita dal decreto 1113 del 1 luglio 2022 del Ministro dell’Università Cristina Messa in attesa dell’adozione dell’accordo Stato-Regioni sul fabbisogno delle professioni. Questo accordo, nella sua attuale bozza, prevederebbe ben 24352 posti.

Il decreto Messa riporta in dettaglio i posti in ciascuna delle sedi del corso di laurea in tutta Italia. Per fare due esempi: i posti in Veneto aumenterebbero da 1519  nel 2021/22  a 1664 nel 2022/23 , in Lombardia aumenterebbero da 2018 a 2231.

Se il dato dei 17997 posti a bando fosse confermato, rappresenterebbe un aumento del 3,5% rispetto ai 17394 posti a disposizione nell’anno accademico precedente.

Uneba nazionale ha ripetutamente chiesto un netto aumento dei posti nei corsi di laurea per infermieri.

L’aumento previsto dal decreto, se sarà confermato, non è sufficiente a coprire il grande fabbisogno di infermieri, in particolare nelle strutture sanitarie. E oltretutto la riforma dell’assistenza territoriale porterà ad un ulteriore netto aumento della domanda di infermieri.

Come ha evidenziato al convegno Uneba Veneto  il professor Angelo Mastrillo, il numero dei laureati in infermieristica è in costante calo dal 2013 a oggi; inoltre, nel 2020 e nel 2021 i laureati in infermieristica sono stati meno dei laureati in medicina.

(Malgrado tanto negli ospedali quanto nelle Rsa, per fare due esempi,  ci siano molti più posti per infermieri che per medici)

Circa il 75% di chi si iscrive al corso di laurea in infermieristica lo porta a termine: ma nel 2020 solo il 67% degli immatricolati 3 anni prima si è laureato.

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Anziani, cura, valori – Convegno Uneba a S.Giovanni Lupatoto, Verona

“Valori e valore nella cura della persona anziana – Etica e sostenibilità dei servizi, strategie di innovazione e
Leggi di più

Management del sociosanitario cattolico, corso Lumsa con Uneba

Al via venerdì 11 ottobre 2024  a Roma il Corso di formazione in “Management dei servizi sociali e
Leggi di più

Imu enti non commerciali: scadenza domenica 30 giugno 2024

Il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 24 aprile 2024 ha confermato l’obbligo dell’invio della dichiarazione
Leggi di più

Gentilezza verso gli anziani – Vince Fondazione Germani, associato Uneba Lombardia

Che volto ha le gentilezza nel nucleo Alzheimer di una Rsa? “Amare il prossimo, educazione, saper ascoltare, sorriso,
Leggi di più

Enti per minori: Uneba propone di costruire coordinamenti nelle regioni

“Ci lasciamo con l’impegno a cominciare a costruire nelle Regioni i coordinamenti, e poi un coordinamento nazionale”. Così
Leggi di più

Uneba lancia un’alleanza tra gli enti per il benessere di bambini e ragazzi

Creare un coordinamento degli enti per bambini e ragazzi in Campania, e poi in tutta Italia, per condividere
Leggi di più

Il convegno Uneba di Napoli su Avvenire

L’efficace azione dei centri diurni Uneba a Napoli; l’attenzione alle cura e  al rispetto del Centro Giovani di
Leggi di più

Le nuove Linee di indirizzo per le Comunità per i Minorenni

Sono le Linee di Indirizzo per l’accoglienza nei servizi residenziali per i Minorenni il cuore dell’intervento di Gianni
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care