Modelli e standard per lo sviluppo dell’assistenza territoriale nel Ssn: li definisce il decreto 77 del 23 maggio 2022 di Ministero della Salute e Ministero del Lavoro

Allegato 1 al decreto: presentazione del modello di sviluppo e delle caratteristiche delle diverse strutture

Allegato 2 al decreto: gli standard qualitativi, strutturali,tecnologici e quantitativi per le strutture dedicate all’assistenza territoriale

In merito al personale per l’assistenza territoriale, ecco le necessità complessive di infermieri che il documento evidenziato

  • Una Casa di Comunità ogni 40.000 -50.000 abitanti, con 7-11 infermieri
  • Una Centrale Operativa Territoriale ogni 100.000 abitanti, con 3-5 infermieri e 1 coordinatore infermieristico
  • Una Unità di Continuità Assistenziale ogni 100.000 abitanti, con 1 infermiere
  • Un Ospedale di Comunità da 20 posti letto ogni 100.000 abitanti con 7-9 infermieri
  • 1 Infermiere di Famiglia o Comunità ogni 3.000 abitanti

Il fabbisogno complessivo per tutte queste strutture è di circa 35800 infermieri in tutta Italia. Per fare due esempi: quasi 3000 nuovi infermieri in Veneto, oltre 6000 nuovi infermieri in Lombardia