Skip to content

Veneto – Contratto regionale, soluzioni diverse a sostenibilità diverse degli enti

Prosegue il confronto tra Uneba Veneto e le rappresentanze regionali dei sindacali sulla componente regionale del contratto di lavoro. Un nuovo incontro s’è svolto giovedì 8 luglio presso l’associato Uneba Veneto a Padova.

Dal precedente incontro del 24 giugno era emersa la necessità di dare ricomposizione alla rottura dei rapporti, segnalata dai sindacati a seguito della decisione cui Uneba Veneto è stata costretta dall’incertezza della situazione economica lo scorso marzo: disdettare il Titolo VI del contratto regionale 2003 e quanto ad esso correlato inserito nei successivi accordi.

In questo incontro, i sindacati hanno ribadito che per il 2009 il diritto al SVQ è maturato, che conseguentemente c’è un diritto individuale di tutti i lavoratori a riceverlo e che tale dato di fatto è per loro imprescindibile. Partendo da questo chiedono di trovare una soluzione che vada incontro ai lavoratori e allo stesso tempo alle esigenze e difficoltà delle singole istituzioni e dell’Uneba Veneto, attraverso un percorso virtuoso sindacale che ne delinei le modalità di erogazione.

L’Uneba Veneto, anche sulla scorta delle indicazioni emerse dal precedente incontro, si è presentata al tavolo della trattativa con una proposta concreta, rispettosa della situazione attuale, ma allo stesso tempo precisa e puntuale per gli associati Uneba Veneto e per le richieste sindacali. Tale proposta partiva dalla mediazione sul diritto al Salario Variabile di Qualità, vantato dalle organizzazioni sindacali, che diventa esigibile per ogni ente solo se richiesto delle organizzazioni sindacali stesse.

Era una proposta che consentiva agli associati Uneba da un lato di corrispondere il SVQ se in grado di farlo e dall’altro di esimersi dal pagarlo dimostrando, attraverso la certificazione di un terzo, di non essere in grado di sostenere tale onere. Era una proposta articolata che però non ha trovato riscontro nelle organizzazioni sindacali. Con questo sistema variabile, che permetteva una diversificazione da ente a ente, si sarebbe avviato un percorso nuovo che avrebbe potuto poi trovare applicazione anche in futuro.

Si è trattato comunque di un incontro transitorio, ma da cui è comunque emersa dalle parti la volontà di trovare un accordo, anche persistendo le distanze nella contemporanea trattativa a livello nazionale.

Il prossimo appuntamento con i sindacati sarà lunedì 6 settembre. La delegazione trattante di Uneba Veneto proseguirà però nel frattempo i suoi incontri nel mese di agosto per formalizzare le proposte dell’associazione e farle pervenire ai sindacati prima del nuovo incontro.

Nessun commento ancora, aggiungi il tuo qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Progetto di vita individuale per persone con disabilità – Corso Anffas

Ha il patrocinio di Uneba Veneto il corso di formazione gratuito “La progettazione individuale, personalizzata e partecipata per
Leggi di più

Il ricordo e la memoria nei percorsi dell’invecchiamento – Convegno

Sollecitare gli operatori che lavorano nei centri servizi per anziani a costruire percorsi di stimolo del ricordo e
Leggi di più

Don Gnocchi, Barbante confermato presidente

Don Vincenzo Barbante è stato riconfermato alla presidenza della Fondazione Don Gnocchi, ente associato Uneba, per il triennio
Leggi di più

Lombardia – Dgr 1513, Regole, Piano sociosanitario: slide di Marchesi

“RSA: le Regole di sistema Regionali, la DGR 1513 e il Piano Sociosanitario Regionale” è il titolo della
Leggi di più

Blocco delle rette Rsa in Lombardia: profili di illegittimità

Il blocco agli aumenti delle rette di compartecipazione dell’utenza per le unità d’offerta stabilito da Regione Lombardia è
Leggi di più

Divieto di fattura elettronica per le prestazioni sociosanitarie

Prorogato per il 2024 il divieto di fatturazione elettronica per i soggetti Iva che effettuano prestazioni sanitarie e
Leggi di più

Rsa necessaria, Rsa accogliente – Le Iene a Casa Simonetti

Una madre novantenne,  Teresa, e un figlio malato di Parkinson, Bruno, in condizioni economiche e sociali fragili. Non
Leggi di più

In ricordo delle vittime del Covid, teatro con la Rsa Vaglietti Corsini

Mercoledì 21 febbraio 2024, anniversario della primo caso di Covid accertato in Italia, all’interno del convegno Uneba Bergamo,
Leggi di più

Sponsor