Skip to content

Recovery Fund – PRRR del Veneto, le proposte di Uneba

Uneba Veneto è andata in audizione in V Commissione del Consiglio regionale del Veneto per presentare le proprie osservazioni al Piano regionale di ripresa e resilienza (PRRR), approvato con delibera della giunta regionale 1529/2020.

Qui un riassunto dei progetti del PRRR di interesse degli enti Uneba

Uneba Veneto ha presentato le sue Proposte di Uneba Veneto per il PNRR – Scarica il documento, che potete sfogliare anche qui sotto.

CARTELLA SOCIOSANITARIA CONDIVISA – “Per poter mettere davvero la persona al centro – scrive Uneba Veneto nel documento presentato alla Regione -, riteniamo importante che siano sempre i servizi ad adattarsi ai bisogni della persona e non viceversa. 
Non, quindi, gestioni separate come compartimenti stagni per i diversi tipi di servizio (dal domiciliare al residenziale), ma un continuum di interventi secondo il mutare dei bisogni. Anche perché spesso lo stesso soggetto eroga una pluralità dei servizi: come ad esempio i tanti nostri centri servizi per anziani che offrono sia servizio residenziale, che semiresidenziale, che assistenza domiciliare. Ma un continuum di interventi è possibile solo con una condivisione delle informazioni sulla persona. Per questo insistiamo nel concetto della presa in carico della persona fragile che si appoggi su una cartella sanitaria e sociosanitaria elettronica accessibile, naturalmente nella massima tutela dei dati personali, a tutti i servizi interessati”.

PROMUOVERE LE AGGREGAZIONI  – “Chiediamo quindi che la Regione si faccia promotrice, anche con agevolazioni e incentivi, di aggregazioni, alleanze e consorzi tra gli enti, pur nel rispetto della storia di ognuno e del legame con il suo territorio”.

 

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Enti per minori: Uneba propone di costruire coordinamenti nelle regioni

“Ci lasciamo con l’impegno a cominciare a costruire nelle Regioni i coordinamenti, e poi un coordinamento nazionale”. Così
Leggi di più

Uneba lancia un’alleanza tra gli enti per il benessere di bambini e ragazzi

Creare un coordinamento degli enti per bambini e ragazzi in Campania, e poi in tutta Italia, per condividere
Leggi di più

Il convegno Uneba di Napoli su Avvenire

L’efficace azione dei centri diurni Uneba a Napoli; l’attenzione alle cura e  al rispetto del Centro Giovani di
Leggi di più

Le nuove Linee di indirizzo per le Comunità per i Minorenni

Sono le Linee di Indirizzo per l’accoglienza nei servizi residenziali per i Minorenni il cuore dell’intervento di Gianni
Leggi di più

Il Gruppo Crc per la tutela dei diritti dei minori

“Gli Enti del Terzo Settore come osservatorio diffuso per la tutela e per il monitoraggio dei diritti dei
Leggi di più

Tutela degli orfani di femminicidio: la normativa

In che modo la legge tutela gli orfani di femminicidio o di crimini domestici? Nel suo intervento di
Leggi di più

Toscana – Coordinamento Pollicino su infanzia, adolescenza e famiglia

Una delle buone pratiche di coordinamento tra enti che si occupano di minori che Uneba propone – con
Leggi di più

La Chiesa di Napoli invita Uneba a essere “protagonista del bene” con bambini e ragazzi

L’arcivescovo mons.Vincenzo Pelvi ha celebrato nella chiesa di San Carlo Borromeo al centro direzionale di Napoli la messa
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care