InformazioneSenzaFiltro ha dedicato un lungo approfondimento alle strutture per anziani con il reportage “Diranno che sei vecchio”. Tra gli intervistati anche il presidente Uneba Franco Massi (leggi l’intervista – riservata ad abbonati ad InformazioneSenzaFiltro) che ha partecipato anche al videoforum qui sotto.

Massi ha ricordato che in Italia ci sono 215 mila posti letto negli ospedali, tra pubblici e privati (25%); mentre nelle Rsa ci sono 285 mila posti letto, molti meno rispetto agli standard di posti letto in Rsa di altri paesi europei.

E a chi insiste sull’assistenza a domicilio come soluzione unica per gli anziani non autosufficienti oggi ospiti delle Rsa, Massi ricorda che tenere non è sempre possibile, ad esempio:

  • perchè le loro condizioni di salute non lo consentono (hanno bisogno di assistenza continua, non solo di qualche ora al giorno)
  • perchè vivono soli, come parecchi degli ultraottantenni
  • per la carenza di personale per l’assistenza domiciliare

Vari enti associati Uneba, inoltre, gestiscono tanto strutture residenziali quanto assistenza domiciliare: sono servizi complementari, non opposte alternative.

Massi ha affrontato anche il tema dell’emergenza infermieri, ribadendo le azioni di Uneba:

“Ma se andiamo avanti così – chiosa Massi –  in alcune strutture l’unica soluzione saranno ordinanze dei Prefetti per bloccare gli infermieri, impedendo loro, temporaneamente, di passare in altre strutture”.

Le #RSA non vanno considerate strutture secondarie, ma complementari e sostitutive ai reparti di geriatria degli…

Pubblicato da Senza Filtro su Sabato 20 marzo 2021