Skip to content

Fiscalità del Terzo Settore: la Riforma è in stallo, le Onlus sono abbandonate

Delusione e preoccupazione per l’esito della Riforma del Terzo Settore, che nel settimo anno della sua approvazione è ancora provvisoria. E in particolare per l’ambito tributario e fiscale, in cui tutto è in stallo. In attesa dell’approvazione dell’Unione Europea per la normativa fiscale, approvazione che però il Governo italiano neppure ha ancora chiesto

Delusione e preoccupazione sono il cuore del messaggio che ha lanciato per Uneba Marco Petrillo, presidente della Commissione Fiscale nazionale, nella sua relazione al convegno di Pisa “Welfare di comunità”.

“Le onlus si sentono abbandonate.- attacca Petrillo-. Sono in sospeso sia dal punto di vista tributario che dal punto di vista civilistico. Il settore vive in una incessante incertezza. E a causa di questo regime tributario rimasto zoppo, rischia di perdere credibilità l’intero impianto della Riforma del Terzo Settore”.

Nell’attuazione della Riforma si intravede un rischio: che venga meno il patto con il legislatore, per il quale gli enti servivano i più bisognosi nel territorio, e in cambio il legislatore garantiva agli enti una fiscalità di vantaggio.

La legge delega fiscale (legge 111/23) alla cui attuazione il Governo sta lavorando, affronterà il tema della fiscalità di vantaggio. “E’ fondamentale sensibilizzare i politici sull’importanza di ripristinarla”, ha evidenziato Petrillo.

“Inoltre – insiste Petrillo – occorre mettere mano in merito alla distorsione IVA per i servizi domiciliari che si è ingarbugliata con l’introduzione dell’ETS non commerciale. Oggi si vive il paradosso che le famiglie che ricevono prestazioni domiciliari per disabili e anziani non autosufficienti sono costretti a pagare IVA al 22 per cento, oppure IVA al 5 per cento a secondo del regime giuridico del soggetto erogatore. L’aggravio dei costi per le famiglie diventa insopportabile”.

Qui tutti gli articoli sul convegno Uneba di Pisa

 

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Disturbi neurocognitivi, convegno Oic e Uneba Veneto

Costruire una buona prassi nella presa in carico dei disturbi cognitivi che sia condivisa tra tutti i servizi
Leggi di più

Anziani, cura, valori – Convegno Uneba a S.Giovanni Lupatoto, Verona

“Valori e valore nella cura della persona anziana – Etica e sostenibilità dei servizi, strategie di innovazione e
Leggi di più

Combinare sapore e benessere: la cucina per anziani alla Provvidenza

Mangiare bene è stare bene, la qualità dei pasti è qualità della vita. Il servizio di cucina è
Leggi di più

FVG – Retta Rsa, il contributo regionale salirà a 23,5 euro

Rette Rsa in Friuli Venezia Giulia, aumenta di 2 euro al giorno il contributo regionale per l’abbattimento della
Leggi di più

Crotone: gli enti Uneba garantiscono l’Adi, la Asp non li paga

Il servizio Adi (Assistenza domiciliare integrata) nella provincia di Crotone è vicino all’obiettivo del Pnrr di garantire prestazioni
Leggi di più

Regione Sicilia, Uneba nel Comitato per i servizi socio assistenziali

Predisporre schemi di convenzione, standard dei servizi socio assistenziali e piani di formazione del personale. Sono questi i
Leggi di più

Uneba: per la fragilità servono centri multiservizi e programmazione regionale

Il ruolo fondamentale del sociosanitario, ed in particolare degli enti non profit, nella servizi territoriali per le fragilità
Leggi di più

Settimana Sociale: curare i fragili è risanare la democrazia

“Al cuore della democrazia”, questo il tema della 50’ Settimana Sociale dei Cattolici in Italia svoltasi a Trieste
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care