Skip to content

Esperti Uneba – Obbligo di compensi zero per i nostri consiglieri di amministrazione?

Su suggerimento di un associato a Uneba Veneto, abbiamo chiesto a uno degli Esperti che scrivono su www.uneba.org di analizzare una delle disposizioni della “Manovra d’estate” (decreto legge 78/2010, convertito con legge 122/2010), cioè l’obbligo che sia gratuita la partecipazione agli organi collegiali degli enti che ricevono contributi pubblici.

Quindi compenso zero per tutti i consiglieri di amministrazione di una casa di riposo?

Vediamo l’intervento dell’esperto. Qui anche un articolo di Avvenire sullo stesso tema.

La disposizione introdotta con l’art. 6, comma 2 del decreto legge 78/2010, per certi versi sembra “drammaticamente” lapidaria: “[…]la partecipazione agli organi collegiali, anche di amministrazione, degli enti, che comunque ricevono contributi a carico delle finanze pubbliche, nonchè la titolarità di organi dei predetti enti è onorifica […]”.

Se da un lato il senso della norma è evidente, si cerca di evitare cioè che il contributo pubblico vada a riempire le tasche di amministratori e controllori, dall’altro la disposizione sembra essere del tutto spropositata ed arbitraria. Spropositata in quanto si nega il diritto alla percezione di un congruo compenso a chi ricopre tali cariche all’interno dell’ente. Arbitraria perché la stessa norma introduce delle esclusioni non giustificate a parità di contributo ricevuto (non si applica infatti a Onlus, associazioni di promozione sociale, Università, fondazioni ed enti di ricerca).

Molti sono i dubbi sollevati dalla norma in commento, e purtroppo ad oggi non esistono delle interpretazioni ufficiali da parte del legislatore. In particolare:

1- a quali contributi si riferisce la norma? Sarebbe interessante capire se la disposizione si applica ai soli contributi generici e/o a fondo perduto, ovvero anche a quei contributi corrisposti all’ente in base a convenzione, aventi natura di corrispettivo. Unico escluso ufficiale è il 5 per mille;

2- non c’è alcun riferimento alla significatività del contributo. Mi spiego meglio: il divieto sembra scattare indipendentemente dall’importo del contributo ricevuto, senza un’eventuale correlazione dello stesso con le entrate complessive dell’ente. A tal proposito in un tavolo tecnico svoltosi lo scorso fine settimana a Roma è stato ribadito che la norma fa riferimento a contributi di significativa entità. Ovviamente, è appena il caso di sottolineare, non c’è nulla di ufficiale ne tantomeno si è spiegato cosa si intenda per “significativa entità”!

L’eventuale compenso ad un direttore, che quindi non ricopre alcuna carica all’interno di organi collegiali, esula dalla norma in commento.

A fronte del quadro normativo esposto, non ci rimane che attendere un’interpretazione da parte del legislatore.

Donatello Ferrari

Nessun commento ancora, aggiungi il tuo qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Progetto di vita individuale per persone con disabilità – Corso Anffas

Ha il patrocinio di Uneba Veneto il corso di formazione gratuito “La progettazione individuale, personalizzata e partecipata per
Leggi di più

Il ricordo e la memoria nei percorsi dell’invecchiamento – Convegno

Sollecitare gli operatori che lavorano nei centri servizi per anziani a costruire percorsi di stimolo del ricordo e
Leggi di più

Don Gnocchi, Barbante confermato presidente

Don Vincenzo Barbante è stato riconfermato alla presidenza della Fondazione Don Gnocchi, ente associato Uneba, per il triennio
Leggi di più

Lombardia – Dgr 1513, Regole, Piano sociosanitario: slide di Marchesi

“RSA: le Regole di sistema Regionali, la DGR 1513 e il Piano Sociosanitario Regionale” è il titolo della
Leggi di più

Blocco delle rette Rsa in Lombardia: profili di illegittimità

Il blocco agli aumenti delle rette di compartecipazione dell’utenza per le unità d’offerta stabilito da Regione Lombardia è
Leggi di più

Divieto di fattura elettronica per le prestazioni sociosanitarie

Prorogato per il 2024 il divieto di fatturazione elettronica per i soggetti Iva che effettuano prestazioni sanitarie e
Leggi di più

Rsa necessaria, Rsa accogliente – Le Iene a Casa Simonetti

Una madre novantenne,  Teresa, e un figlio malato di Parkinson, Bruno, in condizioni economiche e sociali fragili. Non
Leggi di più

In ricordo delle vittime del Covid, teatro con la Rsa Vaglietti Corsini

Mercoledì 21 febbraio 2024, anniversario della primo caso di Covid accertato in Italia, all’interno del convegno Uneba Bergamo,
Leggi di più

Sponsor