Trovate qui il testo della legge 19/2016 della Regione Veneto, cioè la riforma della sanità, che istituisce l’Azienda Zero e riduce a 9 le aziende sanitarie sul territorio.

L’autorizzazione all’esercizio delle strutture sanitarie e socio-sanitarie rientra tra le competenze della neonata Azienda Zero. Come pure la attivazione entro un anno di fascicolo sanitario elettronico e tessera sanitaria elettronica per tutta la popolazione del Veneto: sarà obbligatorio per gli enti privati partecipare al fascicolo sanitario elettronico, per avere l’accreditamento.

Nell’organizzazione della Regione viene istituita (articolo 11 della legge) l’Area Sanità e Sociale con a capo un direttore generale;  sono competenze di quest’area “il coordinamento e la vigilanza delle strutture, degli enti e dei soggetti che afferiscono al sistema socio-sanitario, con esclusione dell’attività del servizio ispettivo e di vigilanza per il sistema socio-sanitario”.

L’articolo 15 della legge fissa i principi cui dovrà attenersi la giunta nella riorganizzazione strutturale e funzionale dei servizi sanitari e socio-sanitari, in attuazione di quanto previsto dal Piano sociosanitario.