sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Puglia – Puntare sulle rssa per gestire la cronicità, le richieste di Uneba alla Regione

Nell’ambito delle intense relazioni che Uneba Puglia ha intessuto, in rappresentanza degli enti associati, con istituzioni ed enti locali, il delegato provinciale per Bari Antonio Perruggini e il vicepresidente di Uneba Puglia Leo Guaricci hanno incontrato lunedì 26 gennaio l’assessore al welfare della Regione Puglia Donato Pentassuglia.

E’ stato un incontro molto cordiale e colmo di buoni auspici, dato che l’assessore Pentassuglia ha accolto con grande interesse le proposte di Uneba Puglia per una ragionevole “spending review” e la garanzia di una assistenza omogenea su tutto il territorio regionale.

Uneba ha espresso la volontà di collaborare costantemente con Regione e Asl per sostenere un non più rinviabile rinnovamento del sistema welfare.

LE RICHIESTE DI UNEBA PER LE RSSA

Uneba ha proposto che in questa prima fase vengano considerate prioritarie le seguenti richieste:

  1. riorganizzazione del rapporto ospedale-territorio che elimini i ricoveri impropri, garantendo dimissioni protette e continuità assistenziale, secondo la formula già sperimentata ed utilizzata con successo in altre regioni italiane
  2. garantire, nei casi di lungodegenza e cronicità, continuità assistenziale, dimissioni protette e/o ricoveri brevi attraverso la rete esistente delle Rssa. Questa, a costi notevolmente inferiori di quelli sostenuti dal Sistema sanitario nazionale, è in grado di fornire assistenza socio-sanitaria molto qualificata ed a basso costo, attraverso l’accreditamento delle strutture già autorizzate definitivamente e con appositi accordi contrattuali con soddisfazione del fabbisogno territoriale
  3. aumento dell’indice di posti letto accreditati previsti dalla normativa regionale: la Puglia ha uno degli indici più bassi in Italia

L’assessore Pentassuglia ha preso buona nota degli argomenti di Uneba Puglia e ha garantito, nonostante i tempi strettissimi di fine legislatura, la sua attenzione, anche per quanto si discuterà nell’incontro convocato per il giorno 30 gennaio tra Regione Uneba e altre associazioni di categoria, preannunciando che ha messo in operatività azioni concrete che favoriranno il reperimento di risorse nuove in favore del Fondo per la Non Autosufficienza.

Uneba ha espresso apprezzamento per l’attenzione mostrata dall’assessore Pentassuglia e auspica un dialogo costante oltre a un impegno concreto da parte anche con le Asl affinché attraverso una adeguata pianificazione delle risorse disponibili si possa realizzare un modello di welfare moderno e soprattutto vicino ai bisogni di famiglie e utenti, per garantire la centralità della persona e l’integrazione socio sanitaria.

1 Commento presente

  1. In data 28 gennaio 2015 alle 17:16 Roberto Stefanelli ha scritto:

    E’ inutile organizzare tavoli di concertazione se poi i funzionari della Regione nei chiarimenti che vengono chiesti vanno a stravolgere quello che il regolamento regionale attuativo dice, solo per favorire chi.. che cosa…?

Scrivi un commento