sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Napoli – L’assessore D’Angelo promette 25 miliardi per il sociale entro agosto

Il nuovo sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha visitato il centro dell’Opera Don Guanella, associato ad Uneba Napoli, ed ha promesso che “farà di tutto” per venire incontro alla situazione dei centri socioeducativi di Napoli. Verso i quali il Comune di Napoli ha oltre due anni  (27 mesi!) di arretrato per il mancato pagamento delle rette di mantenimento.

“Lo sforzo sarà massimo, ma l’amministrazione uscente non ci ha lasciato un centesimo. Sposteremo tutto quello che è necessario in questa direzione. Le realtà difficili saranno tutte salvaguardate. Quel poco che c’è deve essere destinato a chi sta in difficoltà e deve essere aiutato”. Questo l’impegno preso da De Magistris nel corso della visita al Don Guanella, come mostra il servizio televisivo che trovate qui sotto oppure qui.

Nel video interviene anche l’assessore alle politiche sociali Sergio D’Angelo, che già nei giorni scorsi aveva incontrato i vertici di Uneba Napoli.

D’Angelo confida di riuscire già entro fine luglio, grazie alla collaborazione delle banche, ad anticipare un primo stanziamento di 20, 25 miliardi di euro a favore “di tutte le organizzazioni che ormai sono a corto anche di ossigeno”, in modo da coprire almeno un terzo del debito pregresso. E annuncia la volontà di avviare un piano di rientro che possa compiutamente realizzarsi nei successivi sei mesi.

Hanno spazio nel servizio televisivo anche il segretario generale di Uneba Napoli Antonio Cicia e il presidente Lucio Pirillo. Questi rilancia il suo appello per un impegno comune a tutte le forze politiche e tutto il consiglio comunale di Napoli: “su minori ed anziani non ci possono essere posizioni di parte”. “La nuova amministrazione comunale ha riconfermato la sua disponibilità”, nota Pirillo.

1 Commento presente

  1. In data 29 giugno 2011 alle 16:05 Marco ha scritto:

    Di promesse ne sono state fatte tante, ora vogliamo i fatti siamo vicini a chi sara attendo alla nostra situazione ormai disastrosa…

Scrivi un commento