sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor unebamain sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Lombardia – Le Regole 2011 per il settore sociosanitario

Con la delibera 9/937 del 1 dicembre 2010 la giunta della Regione Lombardia ha approvato le “Regole di gestione del Servizio Socio Sanitario regionale per l’anno 2011”.

Qui il testo completo della delibera.

Come spiega la comunicazione ufficiale della Regione, con queste nuove Regole “nell’area della disabilità si andrà a realizzare un nuovo modello di intervento per garantire continuità e qualità dell’assistenza lungo tutto l’arco di vita della persona con disabilità e della sua famiglia”, mentre “la risposta residenziale sociosanitaria nella fase di lungoassistenza sarà ulteriormente qualificata attraverso la diversificazione della risposta per garantire una migliore appropriatezza ai bisogni complessi”.

A pagina 117 della delibera inizia il capitolo sulle “Unità di offerta sociosanitarie”.

A pagina 123 inizia l’allegato “Indirizzi di programmazione sociosanitaria”.

ACCREDITAMENTO

La delibera delle Regole annuncia anzitutto la liberalizzazione dell’accreditamento, “spostando il livello programmatorio sulla contrattazione, anche attraverso l’utilizzo del budget”. Di conseguenza “dall’1 gennaio 2011 potranno essere accreditate tutte le unita` d’offerta in possesso dei requisiti previsti”

BUDGETIZZAZIONE

“Anche per il 2011 viene confermata la budgetizzazione dei servizi diurni e domiciliari per anziani e disabili (C.D.I., C.D.D., A.D.I./voucher sociosanitario), servizi di riabilitazione, servizi residenziali e semiresidenziali dell’area dipendenze, nonche´ delle prestazioni e funzioni gia` incluse nel budget per «altri costi». I budget a livello di ASL vengono definiti provvisoriamente in misura pari al 100% dei rispettivi budget aziendali definitivi 2010. Fino alla ridefinizione da parte della Regione dei budget assegnati alle singole ASL, il budget spettante in via provvisoria ad ogni unita` d’offerta sociosanitaria, accreditata e a contratto per l’anno 2010, e` determinato in misura non superiore al 98% del budget contrattato in via definitiva per lo stesso anno”.

“A decorrere dal 2011 vengono assoggettate a budgetizzazione anche R.S.A., R.S.D., C.S.S. e hospice.I budget a livello di ASL vengono definiti provvisoriamente in misura pari al 100% della remunerazione complessiva riconosciuta nell’esercizio 2010 per le diverse tipologie di unita` di offerta. Per le singole strutture, il budget provvisorio e` determinato in misura non superiore dell’ammontare corrispondente al 98% della remunerazione relativa a tutti posti accreditati nel 2010, calcolata assumendo a riferimento la tariffa media giornaliera riconosciuta alle singole unita` d’offerta nello stesso esercizio, tenuto comunque conto dei livelli di saturazione, riferiti all’utenza lombarda, riscontrati nel corso del 2010”.

REVISIONE DELLE TARIFFE PER LE RSA

Vengono accorpate a partire dal 1 gennaio 2011 più classi del sistema Sosia.

In attesa della prevista revisione completa del sistema, queste sono le tariffe per il 2011:

  • Classe A (Sosia 1 e 2) : 49 euro al giorno
  • Classe B (Sosia 3,4,5,6): 39 euro al giorno
  • Classe C (Sosia 7,8): 29 euro al giorno

Per il 2011 il nuovo sistema, spiega la delibera regionale, “dovra` riferirsi unicamente alla tariffazione ed alla rendicontazione economica delle giornate, fermo restando il mantenimento del sistema Sosia per tutti i restanti aspetti clinici ed informativi riferiti all’utenza".

Scrivi un commento