sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Detassazione 2014 – Le indicazioni per gli enti Uneba

Detassazione: è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 98 del 29 aprile 2014 il Decreto del presidente del consiglio dei ministri del 19 febbraio 2014 relativo alle modalità attuative delle misure sperimentali per l’incremento della produttività del lavoro nel periodo d’imposta 2014.

In particolare il decreto innalza a 3.000 euro l’imponibile agevolato per l’anno 2014, mentre conferma in 40.000 euro il limite di reddito da lavoro dipendente già previsto per l’anno 2013 che consente di applicare la detassazione

Nella parte riservata un approfondimento e le indicazioni di Uneba agli enti: quando si può applicare la detassazione, validità di eventuali accordi regionali, come fare per i mesi del 2014 prima dell’entrata in vigore del decreto.

4 Commenti presenti

  1. In data 31 maggio 2014 alle 16:08 BIBA ha scritto:

    SALVE,LAVORO COME INFERMIERA IN CASA DI RIPOSO.ANNO SCORSO HANNO APPLICATO DETASSAZIONE DAL GENNAIO,A LUGLIO HANNO TOLTO OGNI UNO DA NOI CIRCA 450E,E DOPO NON HANNO APPLICATO PIU NIENTE.ADESSO DICONO CHE NON POSSONO APPLICARE.SPIEGAZIONE è SEMPRE CHE VENETO NON HA FIRMATO PER DETASSAZIONE.HANNO RAGGIONE? GRAZIE PER LA RISPOSTA,CORDIALI SALUTI

  2. In data 3 giugno 2014 alle 14:45 bisagno ha scritto:

    Gentile Biba,
    al momento in Veneto non è stato firmato alcun accordo relativo alla detassazione per il 2014. Se verrà firmato, ne daremo immediatamente notizia sul sito e forniremo le necessarie indicazioni ai datori di lavoro.
    Cordiali saluti
    redazione http://www.uneba.org

  3. In data 4 giugno 2014 alle 17:43 biba ha scritto:

    Grazie per la risposta,mi interessa anche 2013,era firmato o no.Grazie.

  4. In data 25 settembre 2014 alle 09:30 Davide ha scritto:

    Buongiorno, abbiamo fatto richiesta al nostro datore di lavoro di riconoscere la detassazione per le ore notturne come accordo di 2 livello siglato in regione Lombardia, ma sostiene che nulla è dovuto.
    Ha ragione? Come possiamo comportarci?
    Grazie.

Scrivi un commento