Skip to content

Uneba Friuli Venezia Giulia – Piano regionale minori, le nostre valutazioni

La Regione Friuli Venezia Giulia ha approvato definitivamente con delibera 1446 del 24.06.2009 il "Piano regionale di azione per la tutela dei minori nel sistema integrato dei servizi".

A riguardo il consiglio regionale dell’Uneba Friuli Venezia Giulia ha già espresso le sue perplessità riguardo alcuni aspetti: soprattutto in merito ai profili professionali richiesti e alle ricadute sull’attuale sistema delle reti a sostegno dei minori.

Si attende per ulteriori valutazioni l’esito della ricognizione in atto presso le strutture regionali per i minori che ha coinvolto già alcuni enti aderenti all’Uneba.

Il Piano ha tre parti: nella prima si indicano i principi e i riferimenti legislativi, nella seconda le finalità del piano, nell’ultima obbiettivi ed indicazioni metodologiche per le aree di intervento che il governo regionale considera prioritarie, cioè:

  • minori fuori famiglia che sono adottati o in affido o vivono in comunità
  • minori stranieri non accompagnati
  • minori coinvolti in problematiche di maltrattamento o abuso

Per ciascuna di queste tre aree la Regione emanerà in seguito linee guida procedurali, concertate con gli operatori del settore.

1 Comment

  1. Un commento più mirato e professionale lo potrebbe elaborare la nostra rappresentante Regionale Uneba in seno alla Commissione Specifica per i minori dott.ssa Vittoria GREGORIO. Il 21Luglio è convocato il Comitato Direttivo Regionale UNEBA, in cui tra l’altro all’O.d G. è prevista una discussione sulla materia. Dopo la partecipazione a detti lavori, faremo le dovute osservazioni e commenti.

    Paolo Cruciatti


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Disturbi neurocognitivi, convegno Oic e Uneba Veneto

Costruire una buona prassi nella presa in carico dei disturbi cognitivi che sia condivisa tra tutti i servizi
Leggi di più

Anziani, cura, valori – Convegno Uneba a S.Giovanni Lupatoto, Verona

“Valori e valore nella cura della persona anziana – Etica e sostenibilità dei servizi, strategie di innovazione e
Leggi di più

Combinare sapore e benessere: la cucina per anziani alla Provvidenza

Mangiare bene è stare bene, la qualità dei pasti è qualità della vita. Il servizio di cucina è
Leggi di più

FVG – Retta Rsa, il contributo regionale salirà a 23,5 euro

Rette Rsa in Friuli Venezia Giulia, aumenta di 2 euro al giorno il contributo regionale per l’abbattimento della
Leggi di più

Crotone: gli enti Uneba garantiscono l’Adi, la Asp non li paga

Il servizio Adi (Assistenza domiciliare integrata) nella provincia di Crotone è vicino all’obiettivo del Pnrr di garantire prestazioni
Leggi di più

Regione Sicilia, Uneba nel Comitato per i servizi socio assistenziali

Predisporre schemi di convenzione, standard dei servizi socio assistenziali e piani di formazione del personale. Sono questi i
Leggi di più

Uneba: per la fragilità servono centri multiservizi e programmazione regionale

Il ruolo fondamentale del sociosanitario, ed in particolare degli enti non profit, nella servizi territoriali per le fragilità
Leggi di più

Settimana Sociale: curare i fragili è risanare la democrazia

“Al cuore della democrazia”, questo il tema della 50’ Settimana Sociale dei Cattolici in Italia svoltasi a Trieste
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care