Skip to content

Un giovane su dieci, e un italiano su quattordici, fa volontariato

Nel 2006 erano 4,4 milioni i nostri connazionali che nel tempo libero si dedicano al volontariato: rispetto al 1996 ci sono 600mila persone in più, con un incremento del 14,9%.

Tuttavia c’è stato nel decennio un calo della partecipazione della fascia da 18 a 34 anni, mentre la fascia 35-54 anni non ha portato grandi variazioni. L’aumento di volontari dal 1996 dipende esclusivamente dall’aumento di persone con più di 55 anni che si dedicano al volontariato.

Nel 2006 8 ragazzi su 100 tra 14 e 17 anni dichiaravano d aver svolto una qualche attività di volontariato, e nel 2009 il dato resta sostanzialmente invariato.

Nel 2006 14 ragazzi di 18 e 19 anni su 100 facevano volontariato: nel 2009 sono solo 11, ma erano poco più di 10 nel 2008.

I dati arrivano da una ricerca della Caritas italiana e dell’Iref delle Acli, presentata al trentaquattresimo convegno nazionale delle Caritas diocesane, in vista del 2011, anno europeo del volontariato.

Qui un approfondimento, incentrato sulle dinamiche del volontariato interno alla Caritas. Da cui emerge, olte alla molteplicità di canali con cui si avvicinano al volontariato Caritas i giovani, anche la necessità di creare interconnessioni e collaborazioni: quando ci sono sinergie tra scoutismo, gruppi parrocchiali e Caritas i risultati si ottengono. Ne ha prova anche l’associato Uneba del Veneto Fondazione Piccolo Rifugio: presso la sua sede di San Donà sono in servizio giovani volontari del progetto “Chi è il mio prossimo” di Caritas Tarvisina. Qui maggiori dettagli.

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Veneto – Accreditamento strutture sociosanitarie, avviso straordinario

Regione Veneto apre una procedura straordinaria di accreditamento per le strutture sociosanitarie: per il rilascio  a soggetti non
Leggi di più

Papa Francesco: non abbandonate gli anziani!

“Nella vecchiaia non abbandonarmi” è il tema della IV Giornata mondiale dei nonni e degli anziani che la
Leggi di più

Master per manager del sociosanitario con Uneba Veneto e Univr

Master di primo livello in management dei servizi sociosanitari di Università di Verona e Uneba Veneto: al via
Leggi di più

Disturbi neurocognitivi, convegno Oic e Uneba Veneto

Costruire una buona prassi nella presa in carico dei disturbi cognitivi che sia condivisa tra tutti i servizi
Leggi di più

Anziani, cura, valori – Convegno Uneba a S.Giovanni Lupatoto, Verona

“Valori e valore nella cura della persona anziana – Etica e sostenibilità dei servizi, strategie di innovazione e
Leggi di più

Combinare sapore e benessere: la cucina per anziani alla Provvidenza

Mangiare bene è stare bene, la qualità dei pasti è qualità della vita. Il servizio di cucina è
Leggi di più

FVG – Retta Rsa, il contributo regionale salirà a 23,5 euro

Rette Rsa in Friuli Venezia Giulia, aumenta di 2 euro al giorno il contributo regionale per l’abbattimento della
Leggi di più

Crotone: gli enti Uneba garantiscono l’Adi, la Asp non li paga

Il servizio Adi (Assistenza domiciliare integrata) nella provincia di Crotone è vicino all’obiettivo del Pnrr di garantire prestazioni
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care