Skip to content

Trattamento delle festività soppresse nel contratto Uneba

Nei paesi d’Europa in cui sono riconosciute anche come festività civili, le solennità dell’Ascensione e del Corpus Domini ricorrono rispettivamente giovedì 2 giugno e giovedì 23 giugno.

In Italia invece la Chiesa le celebra le domeniche successive (5 e 26 giugno) e le due ricorrenze non sono festività civili – e quindi non sono riconosciute nel contratto di lavoro.

La legge 54/1977 infatti eliminò sette feste pubbliche, cinque religiose e due civili. E cioè: Epifania (6 gennaio) – S. Giuseppe (19 marzo) – Ascensione – Corpus Domini – SS. Pietro e Paolo (29 giugno) – Festa della Repubblica (2 giugno) – Anniversario della Vittoria (4 novembre).

L’Epifania veniva reintrodotta ad opera del decreto del presidente della Repubblica 792/1985 a decorrere dall’ 1.1.86.

La festa dei SS. Pietro e Paolo veniva reintrodotta solo per il Comune di Roma con lo stesso decreto a decorrere dall’1.1.86, assorbendo il Patrono di Roma.

La Festa della Repubblica (2 Giugno) veniva reintrodotta con legge 336/2000 a decorrere dall’1.1.2001.

COMPENSAZIONI CONTRATTUALI

Il trattamento delle festività soppresse da parte del CCNL Uneba è il seguente.

L’art. 54, in conformità alla legge, reintroduce l’Epifania, la Festa della Repubblica (2 giugno) e, comunque e dovunque sia identificata e celebrata, la Festa del S.Patrono (quindi SS.Pietro e Paolo per Roma).

Delle rimanenti 5 festività soppresse, quattro sono assorbite dall’orario settimanale ai sensi del comma 10 dell’art. 50 che recita: “Le quattro festività abolite di cui alla legge 5.3.77 n. 54 ed al D.P.R. 28.1.85 n.792 sono state assorbite nel normale orario di lavoro di cui al presente articolo”. Questa norma è presente fin dal primo CCNL Uneba (1983).

Il 4 novembre è esplicitamente compensato da una delle giornate di riduzione orario (R.o.L.) previste dall’art. 50 comma 13.

Pertanto, tutte le festività abolite risultano o reintrodotte come tali ovvero comunque compensate.

2 Comments

  1. scusate, io lavoro con qualifica di oss, presso una casa di riposo da 5 anni, ho lavorato tutte le festivita, ma come me vengono retribuiti grazie…

  2. Ho lavorato con contratto di enti locali in una rsa e avevo 28 giorni di ferie più 4 (legate forse alle festività soppresse).
    Passando al contratto uneba ho 26 giorni di ferie e anche i 4 giorni di ex festività?


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Imu enti non commerciali: scadenza domenica 30 giugno 2024

Il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 24 aprile 2024 ha confermato l’obbligo dell’invio della dichiarazione
Leggi di più

Gentilezza verso gli anziani – Vince Fondazione Germani, associato Uneba Lombardia

Che volto ha le gentilezza nel nucleo Alzheimer di una Rsa? “Amare il prossimo, educazione, saper ascoltare, sorriso,
Leggi di più

Enti per minori: Uneba propone di costruire coordinamenti nelle regioni

“Ci lasciamo con l’impegno a cominciare a costruire nelle Regioni i coordinamenti, e poi un coordinamento nazionale”. Così
Leggi di più

Uneba lancia un’alleanza tra gli enti per il benessere di bambini e ragazzi

Creare un coordinamento degli enti per bambini e ragazzi in Campania, e poi in tutta Italia, per condividere
Leggi di più

Il convegno Uneba di Napoli su Avvenire

L’efficace azione dei centri diurni Uneba a Napoli; l’attenzione alle cura e  al rispetto del Centro Giovani di
Leggi di più

Le nuove Linee di indirizzo per le Comunità per i Minorenni

Sono le Linee di Indirizzo per l’accoglienza nei servizi residenziali per i Minorenni il cuore dell’intervento di Gianni
Leggi di più

Il Gruppo Crc per la tutela dei diritti dei minori

“Gli Enti del Terzo Settore come osservatorio diffuso per la tutela e per il monitoraggio dei diritti dei
Leggi di più

Tutela degli orfani di femminicidio: la normativa

In che modo la legge tutela gli orfani di femminicidio o di crimini domestici? Nel suo intervento di
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care