E’ in vigore dal 18 marzo 2014 il Decreto interministeriale del 6 marzo 2013 relativo ai “Criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro (articolo 6, comma 8, lett. m-bis), del Decreto Legislativo n. 81/2008 e s.m.i.”sono cambiati i requisiti per il docente formatore.

Il docente formatore deve dimostrare il possesso di almeno uno dei sei criteri indicati dal decreto (relativi a titoli di studio, formazione ricevuta, esperienza di docente o esperienza lavorativa) oltre ad avere il diploma di scuola superiore.

Non c’è l’obbligo di diploma di scuola superiore per per i datori di lavoro che effettuino direttamente la formazione e per coloro che possano dimostrare che al 18 marzo 2013 possedevano già almeno uno dei criteri previsti dal decreto.

La qualificazione vale per le aree tematiche per in cui il docente può dimostrare, in base ai criteri stabiliti, conoscenza o esperienze. Le tre aree sono:

  • area normativa/giuridica/organizzativa
  • area rischi tecnici/igienico-sanitaria
  • area relazioni/comunicazione

Per mantenere la qualificazione, i formatori dovranno inoltre effettuare un aggiornamento professionale entro tre anni.