Skip to content

Piemonte – Come stabilire i servizi minimi in caso di sciopero. Quanto conta l’Autoregolamentazione Fp Cgil?

La Fp Cgil del Piemonte ha indetto per venerdì 21 novembre uno sciopero territoriale: è interessato il settore socio – sanitario – assistenziale – educativo in Piemonte.

In materia Uneba ha inviato una lettera (raccomandata anticipata via fax) alla Fp Cgil del Piemonte, e in copia a Prefetto di Torino e Commissione di garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali.

Nella lettera Uneba afferma di considerare irregolare la comunicazione relativa allo sciopero del 21, fatta alla sede Uneba nazionale e alle sedi locali.

Questo perché non va fatta a Uneba, ma ai singoli enti associati, erogatori di servizi socio assistenziali, come chiarisce la legislazione in materia (l. 146/90 e l. 81/00).

Inoltre la comunicazione andava fatta agli enti con almeno 10 giorni di preavviso, per permettere di comunicare alle persone assistite nelle strutture i servizi minimi garantiti e comandare in servizio il personale che presti questi servizi minimi.

Uneba precisa poi che comunque, anche in caso di sciopero regolarmente proclamato, gli enti restano responsabili “della effettiva erogazione dei servizi minimi nonché  della salute, sicurezza ed in genere del trattamento delle persone assistite”. E quindi saranno gli enti stessi a definire i contingenti di personale necessari a garantire questi servizi minimi, pur tenendo in considerazione l’Autoregolamentazione predisposta da Fp Cgil. Questo documento contiene però, secondo Uneba, “alcune lacunosità” rispetto all’art.6 del Ccnl Uneba che anche Fp Cgil ha sottoscritto.

Non s’intende però agire unilateralmente: in caso di sciopero proclamato regolarmente, prassi di Uneba e degli enti associati sarà definire le comandate entro i limiti dell’art.6 del Ccnl, cercando l’accordo “secondo principi di correttezza e buona fede”. Ma non necessariamente attendendosi ai principi sanciti dall’Autoregolamentazione.

Qualora però non ci fossero le condizioni per l’accordo, saranno gli enti a notificare le comandate ai dipendenti e a rendere noti a ospiti e assistiti i servizi minimi garantiti. Queste comunicazioni verranno inviate anche al Prefetto, per mettere l’Ente o Istituzione Uneba al riparo da qualsiasi responsabilità civile o penale in caso di  totale o parziale inosservanza del regolamento di servizio.

Nella parte riservata del sito si  può leggere la lettera inviata a Fp Cgil, Prefetto e Commissione.

 

Nessun commento ancora, aggiungi il tuo qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Forum Non Autosufficienza a Bari, 5 proposte con Uneba Puglia

Cinque appuntamenti curati da Uneba Puglia nel Forum Non Autosufficienza Focus Puglia, in programma il 13 e 14
Leggi di più

Uneba Lombardia fa ricorso contro la delibera della Regione sul blocco rette

Uneba Lombardia ha predisposto ricorso avverso la delibera della giunta regionale della Lombardia 1513/2023,e in particolare il punto
Leggi di più

Tariffe Rsa, il no di Uneba Piemonte al Patto proposto dalla Regione

“La remunerazione tariffaria dalla Regione Piemonte proposta non è compatibile né tantomeno sufficiente per garantire un modello di
Leggi di più

Samaritanus Care: ecco come gli enti Uneba possono trovare infermieri

Da lunedì 4 marzo 2024 gli enti associati Uneba e gli enti associati Aris hanno una nuova opportunità,
Leggi di più

“Perche’ sono in Rsa?” – Bugie e verità, corso gratuito con Uneba Varese

“Perché sono qui in Rsa? – chiede l’anziana accolta da poco –  Quanto tempo devo rimanere? Che malattie
Leggi di più

Nasce l’Osservatorio Cure Palliative con Uneba Lombardia

Nasce l’Osservatorio Cure Palliative. Ne sono fondatori Liuc Business School, Federazione Cure Palliative ed Uneba Lombardia Obbiettivo dell’Osservatorio
Leggi di più

Progetto di vita individuale per persone con disabilità – Corso Anffas

Ha il patrocinio di Uneba Veneto il corso di formazione gratuito “La progettazione individuale, personalizzata e partecipata per
Leggi di più

Il ricordo e la memoria nei percorsi dell’invecchiamento – Convegno

Sollecitare gli operatori che lavorano nei centri servizi per anziani a costruire percorsi di stimolo del ricordo e
Leggi di più

Sponsor