In merito all’obbligo di mascherina all’aperto, il decreto legge del 7 ottobre parla, in merito alle misure che possono essere prese per la prevenzione del contagio, della “possibilita’ di prevedere l’obbligatorieta’ dell’utilizzo (della maschera) nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e in tutti i luoghi all’aperto a eccezione dei casi in cui, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi (…)”

L’obbligo non riguarda
“1) i soggetti che stanno svolgendo attivita’ sportiva;
2) i bambini di eta’ inferiore ai sei anni;
3) i soggetti con patologie o disabilita’ incompatibili con l’uso della mascherina, nonche’ coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità”

 

“L’efficacia delle ordinanze del Ministro della salute 21 settembre 2020 e 25 settembre 2020 (entrambe su misure urgenti di contenimento del Coronavirus) e’ prorogata sino al 15 ottobre 2020″, stabilisce l’ordinanza del Ministro della salute del 7 ottobre 2020

Sempre del 7 ottobre è del delibera del Consiglio dei ministri che stabilisce che “è prororogato, fino al 31 gennaio 2021, lo stato di emergenza in conseguenza del rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili.