Venerdì 3 maggio 2019 l’associato Uneba Veneto Fondazione Opera Immacolata Concezione Onlus inaugura la sua Unità Riabilitativa Territoriale.

La cerimonia si svolge a Padova, in via Gemona 8, all’interno del complesso del Civitas Vitae, e vi partecipa l’assessore regionale a sanità e servizi sociali Manuela Lanzarin.

Inaugurazione Urt Padova – vai all’evento Facebook

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA UNITA’ DI RIABILITAZIONE TERRITORIALE 

testo a cura di Fondazione Oic 

Che cos’è l’URT

L’Unità di Riabilitazione Territoriale (URT) è una struttura residenziale territoriale che è in grado di accogliere pazienti per i quali non sia prefigurabile un percorso riabilitativo domiciliare o ambulatoriale e che hanno un elevato rischio di allungamento della degenza ospedaliera o di un ricovero inappropriato o di una istituzionalizzazione inappropriata. Il Servizio è funzionale alla soddisfazione dei bisogni della persona nella sua globalità e fornisce una risposta polifunzionale con possibilità̀ di offerta principalmente di riabilitazione ortopedica e neurologica per la riduzione o eliminazione della disabilità residua dopo eventi acuti o riacutizzazioni di patologie croniche.

Le Unità di Riabilitazione Territoriale (URT) assieme ad Ospedale di Comunità ed Hospice costituiscono (in Veneto) la rete delle strutture intermedie di ricovero  dedicate a garantire una risposta a quei pazienti che sono stabilizzati dal punto di vista medico, che non richiedono assistenza ospedaliera, ma non sono ancora pronti  per poter essere trattati in un regime domiciliare o residenziale e che trattano problemi che si risolvono in un periodo limitato di tempo di norma  non superiore alle 4-6 settimane.

L’URT gestito dalla Fondazione OIC Onlus

L’URT, gestito dalla Fondazione OIC Onlus, è inserito all’interno della Civitas Vitae “Angelo Ferro”, la vera e propria cittadella di Padova, luogo dove convivono strutture sociosanitarie, educative, sportive culturali, di innovazione e residenziali, frequentate da oltre 4.000 persone ogni giorno, tra Ospiti, familiari, personale, volontari, professionisti ed alunni delle Scuole.

L’inserimento in un ambito a forte vocazione relazionale quale la Civitas Vitae fa si che i pazienti dell’URT possano godere non solo dell’alta competenza professionale degli operatori preposti (medici, infermieri, fisioterapisti, operatori socio sanitari ecc.), ma anche delle occasioni di contatto/relazione offerte da un ambiente aperto al territorio e culturalmente predisposto a favorire un rapido ed efficace ritorno alla vita quotidiana, sulla base del concetto di “riabilitazione integrale”.

Dal punto di vista logistico, l’URT fa parte delle Residenze Giubileo, il polo ad alta intensità sanitaria creato dalla Fondazione OIC Onlus proprio per dare risposta alle crescenti esigenze post acuzie della popolazione (Ospedale di Comunità, Hospice, Stati Vegetativi Permanenti).

La struttura è composta da 8 stanze doppie con bagno attrezzato per disabili, comprendenti uno spazio dedicato e di poltrona comfort per mobilizzazione precoce del paziente. Tutte le stanze hanno una presa di rete per accesso a Internet/copertura wireless della struttura.

L’assistenza medica per i 15 posti letti è prevista 7 giorni su 7, garantendo ammissioni e dimissioni dei pazienti su 6 giorni alla settimana.

Per gli aspetti riabilitativi è prevista un’ampia zona per attività̀ riabilitative specifiche (palestra, spazi per logopedia, educazione funzionale e terapia occupazionale). La mobilizzazione del paziente è garantita 7 giorni su 7.