Medici, infermiere e Oss ucraine e ucraini, con titolo di studio conseguito all’estero, possono lavorare fino al 4 marzo 2023 nelle strutture sociosanitarie pubbliche o private, in deroga alla normativa per il riconoscimento dei titoli.

Lo prevede l’articolo 34 del decreto legge 21/22, il cosiddetto “Decreto Ucraina”, che trovate qui sopra.

Essendo un decreto legge, dovrà essere convertito in legge dal Parlamento entro due mesi.  Il Parlamento potrà anche introdurre delle modifiche.