Come ci segnala Uneba Friuli Venezia Giulia, con la delibera 618 dell’11 aprile la giunta della Regione Friuli Venezia Giulia ha approvato il regolamento per la richiesta di contributi previsti dalla finanziaria 2011 (legge 22/2010, articolo 9, comma 30). Possono richiedere questi contributi le associazioni di volontariato e di promozione sociale che intendono:

  • promuovere progetti di ausilio e assistenza per i malati in ospedale e per i loro familiari
  • promuovere interventi di sostegno ai minori e ai nuclei familiari a rischio di esclusione sociale
  • attivare servizi di trasporto di persone anziane e disabili
  • favorire l’integrazione sociale di soggetti in stato di difficoltà

I contributi sono al massimo di 15 mila euro e le richieste vanno presentate ogni anno entro il 31 marzo di ogni anno con il modulo allegato al regolamento.

I criteri di valutazione dei progetti, in base ai quali si realizza la graduatoria per i finanziamenti, sono:

  • interventi programmati e realizzati con modalità integrate con la rete dei servizi territoriali, e livello di apporto e di affiancamento al sistema integrato di interventi e servizi sociali
  • progetti innovativi finalizzati allo sviluppo di welfare di comunità
  • grado di sistematicità degli interventi nel corso di un anno
  • capacità di risposta ovvero numero di persone destinatarie del programma di attività
  • capacità di promozione dell’associazionismo e di coinvolgimento della comunità locale