Skip to content

L’etica per la non autosufficienza – Domenico Marrone

La vulnerabilità è una dimensione inevitabile dell’esistenza, tanto quanto lo sono la relazione e la cura. Ciascun individuo è suscettibile alla vulnerabilità e necessita di relazioni e cure. Pertanto, l’etica della cura possiede un valore universale.

Questa la premessa di “L’etica nei processi di cura e assistenza ai soggetti non autosufficienti”, relazione di Domenico Marrone all’omonima sessione del Forum Non Autosufficienza di Bari.

La cura dell’anziano va oltre le parole

“Con l’anziano – afferma Marrone-, specialmente se non autosufficiente e affetto da deterioramento cognitivo, la comunicazione verbale perde la sua centralità come luogo di incontro con l’altro e, al contrario, potrebbe diventare un modo superficiale di trattare l’altro come oggetto anziché soggetto.  Con le persone anziane, spesso sono i gesti, le emozioni e le sensazioni, anche se talvolta spiacevoli, che stabiliscono connessioni e creano momenti di incontro, anche solo per un breve istante, con la persona in questione. Un gesto, anche se semplice e legato alle attività quotidiane di assistenza, conferisce dignità sia a chi lo riceve che a chi lo compie”.

La fragilità come valore

“In sintesi, – conclude il suo intervento Marrone – invecchiare non dovrebbe essere considerato solo come un processo di perdita da evitare il più a lungo possibile; al contrario, dovrebbe essere affrontato come un compito che possiamo e dobbiamo gestire con dignità, sia a livello individuale che collettivo. Si potrebbe argomentare che la dipendenza porti con sé un valore intrinseco, poiché ci consente di superare una visione della nostra esistenza puramente individualistica. In questo atto di trascendimento, la struttura intrinsecamente sociale della vita umana può acquisire concretezza e valore”.

Ecco le slide presentate da Marrone al Forum

Ecco il testo della relazione di Marrone

 

 

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Exposanità – Convegno sull’assistenza territoriale con Uneba

All’interno di Exposanità – “Ci sta a cuore chi cura” 23esima edizione della manifestazione internazionale al servizio della
Leggi di più

Record di centenari da Guinness – Il 4 maggio il tentativo a Padova

Sabato 4 maggio 2024 alla Civitas Vitae di  Padova il più grande raduno di centenari al mondo, da registrare
Leggi di più

Minori – Convegno Uneba a Napoli il 14 e 15 giugno 2024

“Il futuro delle giovani generazioni – Le sfide nel lavoro educativo e di cura” è il titolo del
Leggi di più

Convegno nazionale di Pastorale della Salute con Uneba

Si svolge a Verona dal 7 al 15 maggio il XXV  convegno nazionale della Pastorale della Salute della
Leggi di più

Forum Non Autosufficienza 2024 a Milano con Uneba

Uneba, con le sue proposte e i suoi esperti, è protagonista al Forum della Non Autosufficienza  e dell’autonomia
Leggi di più

Uneba all’Università di Trieste: raccontiamo i nostri valori

Si fa sempre più stretto il rapporto di Uneba con le Università, ed aumentano le collaborazioni. Sabato 13
Leggi di più

Buone pratiche – Lasciti solidali al Terzo Settore, l’esempio di Casa della Serenità

Un sito tutto dedicati ai lasciti testamentari solidali e un convegno di sensibilizzazione sul tema: è l’iniziativa dell’associato
Leggi di più

La cura dei fragili – Uneba Lombardia con l’Arcidiocesi di Milano

Uneba Lombardia, con il presidente Luca Degani, interviene all’incontro “Pratica della cura, legami territoriali e patto sociale” parte
Leggi di più

Sponsor