Skip to content

Ecco come fare le erogazioni liberali perché siano deducibili o detraibili

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione 96/E-2008 è intervenuta sulle modalità con cui effettuare le erogazioni liberali in modo che siano, a seconda dei casi, deducibili o detraibili.

L’art. 15, comma 1, lettera i-bis), del Tuir (Testo unico delle imposte sui redditi), dispone che, per essere detraibili dall’Irpef, le erogazioni liberali (cioè le offerte in denaro) a favore delle onlus siano fatte:

  • “tramite banca o ufficio postale”.
  • “ovvero mediante altri sistemi di pagamento previsti dall’art. 23 del D. Lgs. 241/97” (cioè carte di debito, di credito e prepagate, assegni circolari e bancari).
  • “e secondo ulteriori modalità che possono essere stabilite con decreto del Ministro delle finanze”.

Queste modalità, anche se non espressamente previste, trovano applicazione, come precisato con la circolare 39/E-2005 dell’Agenzia delle Entrare, anche per le erogazioni liberali effettuate come previsto della legge “Più dai e meno versi” (l.80/2005) (qui una sintesi).

Da ultimo, con risoluzione 133/E-2007 dell’Agenzia delle Entrate è stato chiarito che queste stesse modalità di versamento devono essere utilizzate anche per le erogazioni liberali detraibili ai sensi dell’art. 15, comma 1, lettera h), del Tuir.

Le istruzioni per la compilazione di 730 e Unico per i redditi del 2007 confermano che sono quelle elencate sopra le modalità per fare erogazioni liberali in modo da avere i benefici fiscali.

Donatello Ferrari

Nessun commento ancora, aggiungi il tuo qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Don Gnocchi, Barbante confermato presidente

Don Vincenzo Barbante è stato riconfermato alla presidenza della Fondazione Don Gnocchi, ente associato Uneba, per il triennio
Leggi di più

Lombardia – Dgr 1513, Regole, Piano sociosanitario: slide di Marchesi

“RSA: le Regole di sistema Regionali, la DGR 1513 e il Piano Sociosanitario Regionale” è il titolo della
Leggi di più

Blocco delle rette Rsa in Lombardia: profili di illegittimità

Il blocco agli aumenti delle rette di compartecipazione dell’utenza per le unità d’offerta stabilito da Regione Lombardia è
Leggi di più

Divieto di fattura elettronica per le prestazioni sociosanitarie

Prorogato per il 2024 il divieto di fatturazione elettronica per i soggetti Iva che effettuano prestazioni sanitarie e
Leggi di più

Rsa necessaria, Rsa accogliente – Le Iene a Casa Simonetti

Una madre novantenne,  Teresa, e un figlio malato di Parkinson, Bruno, in condizioni economiche e sociali fragili. Non
Leggi di più

In ricordo delle vittime del Covid, teatro con la Rsa Vaglietti Corsini

Mercoledì 21 febbraio 2024, anniversario della primo caso di Covid accertato in Italia, all’interno del convegno Uneba Bergamo,
Leggi di più

Lombardia – Regole 2024, dgr 1513 e Piano sociosanitario, convegno Uneba Bergamo

Mercoledì 21 febbraio alle 18 alla Fondazione Anni Sereni, associato Uneba Lombardia, convegno Uneba Bergamo di aggiornamento sui
Leggi di più

Riforma Non Autosufficienza, webinar con Giunco (Don Gnocchi)

Venerdì 1 marzo dalle 9.30 alle 12.30 “Riforma non autosufficienza – Contenuti e prospettive”, webinar organizzato dalla Scuola
Leggi di più

Sponsor