Skip to content

Costo dell’energia: Uneba Aris Agespi Anaste chiedono incontro urgente al Governo

Dodici euro in più al giorno per posto letto. Pari quindi a 438.000 euro all’anno per una struttura con 100 posti letto.

E’ questo l’aumento di costi approssimato che sopportano le strutture sociosanitarie nel 2022, come denunciano Aris, Anaste, Agespi e Uneba in una lettera inviata al presidente del consiglio Mario Draghi, ai ministri Speranza, Stefani, Franco, Orlando, Gelmini, e al presidente della Conferenza delle regioni e delle province autonome Fedriga.

Uneba Anaste Aris Agespi: lettera al Governo su rincari energetici

Uneba e le altre associazioni evidenziano che si è verificato negli ultimi mesi un incremento generalizzato dei beni e dei servizi,  a partire dai costi energetici.

I costi energetici nelle strutture sanitarie nel 2022 sono aumentati del 90% o anche 100% rispetto al 2021.

Le associazioni chiedono “un urgente e deciso intervento a livello governativo con lo strumento ritenuto più opportuno e praticabile per frenare questi rincari”

“In assenza di un intervento governativo, è forte il rischio di un generalizzato e pesante incremento
delle rette sociali a carico dei cittadini o dei Comuni (per i meno abbienti) (…)  Per molte strutture di medie e piccole dimensioni, molto diffuse sul territorio nazionale, potrebbe trattarsi addirittura di una congiuntura tale da comprometterne la possibile sopravvivenza, impoverendo ulteriormente l’offerta già insufficiente di posti letto nell’ambito delle fragilità”.

Le associazioni concludono la lettera chiedendo “con urgenza un incontro operativo per definire e concordare le possibili risposte alla gravissima situazione in cui tutti i nostri associati si trovano
coinvolti”

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Veneto – Accreditamento strutture sociosanitarie, avviso straordinario

Regione Veneto apre una procedura straordinaria di accreditamento per le strutture sociosanitarie: per il rilascio  a soggetti non
Leggi di più

Papa Francesco: non abbandonate gli anziani!

“Nella vecchiaia non abbandonarmi” è il tema della IV Giornata mondiale dei nonni e degli anziani che la
Leggi di più

Master per manager del sociosanitario con Uneba Veneto e Univr

Master di primo livello in management dei servizi sociosanitari di Università di Verona e Uneba Veneto: al via
Leggi di più

Disturbi neurocognitivi, convegno Oic e Uneba Veneto

Costruire una buona prassi nella presa in carico dei disturbi cognitivi che sia condivisa tra tutti i servizi
Leggi di più

Anziani, cura, valori – Convegno Uneba a S.Giovanni Lupatoto, Verona

“Valori e valore nella cura della persona anziana – Etica e sostenibilità dei servizi, strategie di innovazione e
Leggi di più

Combinare sapore e benessere: la cucina per anziani alla Provvidenza

Mangiare bene è stare bene, la qualità dei pasti è qualità della vita. Il servizio di cucina è
Leggi di più

FVG – Retta Rsa, il contributo regionale salirà a 23,5 euro

Rette Rsa in Friuli Venezia Giulia, aumenta di 2 euro al giorno il contributo regionale per l’abbattimento della
Leggi di più

Crotone: gli enti Uneba garantiscono l’Adi, la Asp non li paga

Il servizio Adi (Assistenza domiciliare integrata) nella provincia di Crotone è vicino all’obiettivo del Pnrr di garantire prestazioni
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care