Skip to content

Congresso Uneba 2021 – Le relazioni delle commissioni

La salute mentale di bambini e ragazzi è un emergenza!

Ha evidenziato con forza questo problema suor Laura Airaghi, presidente della Commissione Minori di Uneba, riferendo dell’aumento dei casi di disturbi del comportamento alimentare e delle richieste di inserimenti in strutture protette di adolescenti dopo tentativi di suicidio. “Sono sconvolta nel cuore di fronte a questi dati di realtà!”, ha esclamato.

Dopo di lei, nel pomeriggio del secondo giorno del Congresso Uneba 2021, si sono succeduti gli interventi delle commissioni Uneba nazionali, ad approfondire i temi che le Commissioni stesse avevano affrontato nelle loro relazioni precongressuali.

Andrea Blandi, della commissione Formazione, ha evidenziato la necessità di investire in formazione per avere gli strumenti per fare fronte ai bisogni delle persone fragili.


Se anche il PNRR con le sue risorse è una grandissima occasione, è il ragionamento di Giovanni Di Bari (nella foto) della Commissione Fondi –  “servono progetti sostenibili, generativi e appropriati. Le esigenze dei soggetti fragili (a cui gli enti Uneba si dedicano) vanno costantemente monitorate per progettare risposte appropriate., E per questo servono studio, analisi, valutazione”.

E’ offrendo servizi appropriati che possiamo costruire una rete migliore!
Questo il messaggio chiave di Fabrizio Ondei, presidente della Commissione servizi agli associati, nella sua relazione al congresso. La pandemia Covid è scoppiata proprio quando il sistema dei servizi stava per entrare in pieno vigore, e molte energie sono state dirottate altrove. Passi avanti, però, ne abbiamo fatti, ad esempio con il servizio Sail. Per il futuro si punta a migliorie e novità nei servizi: per questo la Commissione cerca nuovi volontari disponibili a collaborare.

Ernesto Burattin, presidente dell’Osservatorio del Lavoro Uneba ha evidenziato i tratti “profetici” del contratto Uneba vigente: ad esempio, la normativa specifica sull’assistenza domiciliare, la Banca Etica Solidale, lo spazio alla contrattazione regionale. Ha poi invitato ad interrogarsi su quali potranno essere gli aspetti di innovazione nel futuro contratto Uneba.

Ha poi individuato ambiti in cui lavorare insieme ai sindacati, quindi non controparte ma alleato, dalla sicurezza alla formazione, da nuove forme di incentivazione all’assistenza sanitaria integrativa.

Breve ed incisivo l’intervento di Virginio Marchesi per la Commissione Assistenza Socio Sanitaria, in sostituzione del presidente Giuseppe Grigoni.

Due estratti, in particolare:

“Non esiste etica senza economia, lo sappiamo. Ma abbiamo il timore che l’economia determini l’etica, e che un sistema incentrato su regole di appropriatezza impedisca di stimolare l’innovazione”

“I nostri enti sono sulla linea di confine tra vita faticosa e fatica di vivere. E’ la qualità di relazione, nei nostri enti, a evitare che le persone accolte varchino questo confine”.


“Non ce lo nascondiamo: la Riforma del Terzo Settore sul piano fiscale è ferma. È bloccata” Lo ha spiegato con schiettezza Marco Petrillo (nella foto) presidente della Commissione Fiscale di Uneba nazionale.

“Le 7 categorie del Registro Unico del Terzo Settore (in cui gli enti possono iscriversi) rischiano di mettere in crisi il nostro settore”, ha aggiunto Luca Degani presidente della Commissione giuridica, perché quelle del RUNTS sono categorie fondate sulla realtà degli enti della cooperazione.

Per la commissione Comunicazione, Francesco Facci ha evidenziato i numeri dell’attività di comunicazione Uneba: ad esempio, nel 2020 926 mila visualizzazioni di pagina su www.uneba.org, e in questa parte di 2020 2368 visualizzazioni di pagina al giorno di media.

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Papa Francesco: non abbandonate gli anziani!

“Nella vecchiaia non abbandonarmi” è il tema della IV Giornata mondiale dei nonni e degli anziani che la
Leggi di più

Master per manager del sociosanitario con Uneba Veneto e Univr

Master di primo livello in management dei servizi sociosanitari di Università di Verona e Uneba Veneto: al via
Leggi di più

Disturbi neurocognitivi, convegno Oic e Uneba Veneto

Costruire una buona prassi nella presa in carico dei disturbi cognitivi che sia condivisa tra tutti i servizi
Leggi di più

Anziani, cura, valori – Convegno Uneba a S.Giovanni Lupatoto, Verona

“Valori e valore nella cura della persona anziana – Etica e sostenibilità dei servizi, strategie di innovazione e
Leggi di più

Combinare sapore e benessere: la cucina per anziani alla Provvidenza

Mangiare bene è stare bene, la qualità dei pasti è qualità della vita. Il servizio di cucina è
Leggi di più

FVG – Retta Rsa, il contributo regionale salirà a 23,5 euro

Rette Rsa in Friuli Venezia Giulia, aumenta di 2 euro al giorno il contributo regionale per l’abbattimento della
Leggi di più

Crotone: gli enti Uneba garantiscono l’Adi, la Asp non li paga

Il servizio Adi (Assistenza domiciliare integrata) nella provincia di Crotone è vicino all’obiettivo del Pnrr di garantire prestazioni
Leggi di più

Regione Sicilia, Uneba nel Comitato per i servizi socio assistenziali

Predisporre schemi di convenzione, standard dei servizi socio assistenziali e piani di formazione del personale. Sono questi i
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care