Ecco il testo del decreto legge 30 del 13 marzo 2021 , “Misure urgenti per fronteggiare la diffusione del COVID-19 e interventi di sostegno per lavoratori con figli minori in didattica a distanza o in quarantena”.

Evidenziamo, in particolare, le regole per genitori.

Nel periodo di Dad, contagio Covid o quarantena del figlio con meno di 16 anni:

  • il genitore  lavoratore dipendente, alternativamente all’altro genitore, puo’ svolgere la prestazione di lavoro in modalita’ agile
  • se la prestazione lavorativa non può essere svolta in modalita’ agile,, puo’ astenersi dal lavoro per un periodo corrispondente in tutto o in parte alla durata (di Dad, positività o quarantena).

Lo stesso vale per i genitori di figli con disabilita’ in situazione di gravita’ accertata se la scuola dei figli fa solo Dad o se il centro diurno dei figli è obbligato a chiudere.

BABY SITTER – I lavoratori dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato, appartenenti alla categoria dei medici, degli infermieri, dei tecnici di laboratorio biomedico, dei tecnici di radiologia medica e degli operatori socio-sanitari, per i figli conviventi minori di anni 14, possono scegliere la corresponsione di uno o piu’ bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting nel limite massimo complessivo di 100 euro settimanali.

UN SOLO GENITORE ALLA VOLTA – Per i giorni in cui un genitore svolge la prestazione di lavoro
in modalita’ agile o fruisce del congedo di cui ai commi 2 e 5 oppure non svolge alcuna attivita’ lavorativa o e’ sospeso dal lavoro, l’altro genitore non puo’ fruire dell’astensione (…) salvo che sia genitore anche di
altri figli minori di anni quattordici avuti da altri soggetti che non stiano fruendo di alcuna delle misure.

Alcune indicazioni per i genitori lavoratori di minori sono nelle Faq del Governo COVID-19 – Domande frequenti sulle misure adottate dal Governo