Skip to content

Ccnl Uneba – Uneba propone un aumento di 104 euro al 4 S, i sindacati rifiutano

Uneba e le organizzazioni sindacali Fps Cisl, Fisascat Cisl, Fp Cgil e Uiltucs si sono incontrate mercoledì 29 ottobre a Padova presso la sede della Fondazione Opera Immacolata Concezione per proseguire le trattative sul rinnovo del contratto collettivo nazionale del lavoro.

La delegazione Uneba ha rappresentato alle organizzazioni sindacali, all’interno della grave situazione generale del paese le specifiche situazioni di difficoltà che stanno già attraversando alcuni enti associati.

Tali situazioni si stanno sostanziando, ad esempio, da un lato in un blocco dei rinnovi delle convenzioni con gli enti locali, dall’altro addirittura in riduzione in itinere dei contratti già esistenti, comportando una concreta riduzione dei contributi già considerati.

Sulla base di tali fatti e sulla base di quanto sinora sempre concordato anche nei rinnovi contrattuali precedenti l’Uneba ha esplicitato alle parti sindacali i criteri ed i parametri necessari ed utili a supporto delle proposte formulate.

In termini economici si è considerato il quadriennio, parte già scaduto (2006, 2007 e 10 mesi 2008) e parte in scadenza (fine 2008 e 2009), basandosi per la prima parte sull’inflazione reale, per la seconda parte sull’inflazione programmata, così come previsto dall’accordo del 23 luglio 1993 al quale le parti si sono costantemente richiamate.

In termini normativi l’Uneba ha presentato un documento di mero aggiornamento e sistematizzazione del testo dell’attuale contratto, legato all’evoluzione delle normative in atto.

Su queste basi la proposta economica è stata di 104 euro per il livello 4 S da riparametrare secondo i soliti criteri.

Si ricorda che dall’ 1 luglio l’Uneba sta già erogando 74 euro al livello 4 S, cifra sicuramente importante. Si rammenta inoltre che l’Uneba, erogando con il 30 giugno una una-tantum fortemente significativa, ha inteso, unitamente con le organizzazioni sindacali, chiudere definitivamente la partita degli arretrati riferiti ai 30 mesi, a quel tempo ancora in sospeso.

La delegazione Uneba ha altresì proposto di destinare parte del suddetto incremento al secondo livello di contrattazione. Tale quota, da definire, e laddove negoziata, potrà essere destinata ad incrementare le risorse messe a disposizione dalla contrattazione decentrata in tema di salario variabile.

In tal modo i dipendenti potrebbero avvantaggiarsi in termini di salario netto a seguito della applicazione delle norme sulla decontribuzione e defiscalizzazione.

Le organizzazioni sindacali non hanno ritenuto tali proposte soddisfacenti e, non avanzando per il momento proposte alternative, hanno preannunciato che assumeranno tutte le iniziative che riterranno opportune in questa fase della trattativa.

8 Comments

  1. ma le organizzazioni sindacali hanno formulato una richiesta economica e normativa unitaria?

  2. @colombo: le abbiamo spedito per email la risposta di Uneba

  3. Desideravo sapere se l’importo proposto di 104 euro sia una base minima ed eventualmente vincolante dalla quale partire per una contrattazione decentrata. Nel qual caso non mi pare una proposta da rigettare. Sarei inoltre anche io curioso di sapere a livello sindacale quale siano invece le piattaforme salariali da cui partire.
    Cordiali saluti
    Dott. Maurizio Parolin

  4. @Parolin: le abbiamo spedito per email la risposta di Uneba

  5. Sto apprestandomi a preparare il Bilancio di previsione 2009.
    Non avendo dati certi riguardo all’aumento previsto a gennaio 2009 e a dicembre 2009 su quali cifre mi suggerite di orientarmi per perparare una situazione attendibile seppur, ovviamente, non precisa?
    Grazie per l’attenzione.
    Luca Muffato

  6. @muffato: le abbiamo spedito per email la risposta di Uneba

  7. Dovendo preparare il bilancio preventivo del 2009 mi suggerite quali cifre devo tenere conto per gli aumenti contrattuali di gennaio 2009 e dicembre 2009.
    Grazie per la vostra collaborazione
    Silvana Bonetti

  8. @ bonetti: le abbiamo trasmesso per email la risposta di Uneba


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Disturbi neurocognitivi, convegno Oic e Uneba Veneto

Costruire una buona prassi nella presa in carico dei disturbi cognitivi che sia condivisa tra tutti i servizi
Leggi di più

Anziani, cura, valori – Convegno Uneba a S.Giovanni Lupatoto, Verona

“Valori e valore nella cura della persona anziana – Etica e sostenibilità dei servizi, strategie di innovazione e
Leggi di più

Combinare sapore e benessere: la cucina per anziani alla Provvidenza

Mangiare bene è stare bene, la qualità dei pasti è qualità della vita. Il servizio di cucina è
Leggi di più

FVG – Retta Rsa, il contributo regionale salirà a 23,5 euro

Rette Rsa in Friuli Venezia Giulia, aumenta di 2 euro al giorno il contributo regionale per l’abbattimento della
Leggi di più

Crotone: gli enti Uneba garantiscono l’Adi, la Asp non li paga

Il servizio Adi (Assistenza domiciliare integrata) nella provincia di Crotone è vicino all’obiettivo del Pnrr di garantire prestazioni
Leggi di più

Regione Sicilia, Uneba nel Comitato per i servizi socio assistenziali

Predisporre schemi di convenzione, standard dei servizi socio assistenziali e piani di formazione del personale. Sono questi i
Leggi di più

Uneba: per la fragilità servono centri multiservizi e programmazione regionale

Il ruolo fondamentale del sociosanitario, ed in particolare degli enti non profit, nella servizi territoriali per le fragilità
Leggi di più

Settimana Sociale: curare i fragili è risanare la democrazia

“Al cuore della democrazia”, questo il tema della 50’ Settimana Sociale dei Cattolici in Italia svoltasi a Trieste
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care