Skip to content

Gli anziani di Casa Coniugi accolti nelle strutture di Uneba Lombardia: la nostra solidarietà dopo la tragedia

Alcuni degli anziani residenti in Casa Coniugi, la struttura del Comune di Milano (non associata Uneba) in cui è scoppiato un incendio con tragiche conseguenze venerdì 7 luglio, sono stati accolti il giorno stesso in strutture Uneba Milano e di altre province della Lombardia. Ringraziamo le strutture per la dimostrazione di solidarietà. Su questa esperienza di accoglienza, che ha riguardato anzitutto 11 donne con Alzheimer, ecco la riflessione del presidente di Uneba Milano Virginio Marchesi

Venerdì 7 luglio a Milano, nella Rsa Casa per Coniugi di Via dei Cinquecento, l’incendio di una camera e le conseguenze che tutti abbiamo saputo.
Anzitutto, il dolore per i 6 anziani deceduti, e per i loro famigliari.
Poi, nell’emergenza, è emerso un problema rilevante per i residenti di quella Rsa: trovare una collocazione diversa.
Dopo una notte per loro drammatica il problema era quello di offrire loro l’opportunità di trascorrere le prossime senza ulteriori traumi.
Uneba si è dichiarata disponibile con le istituzioni per coinvolgere i propri associati nell’individuazione dei luoghi più idonei per rispondere a questo bisogno che, in quel momento, ci è sembrato il più importante.
Siamo stati d’aiuto alla Ats di Milano per risolvere i casi più complessi finché ci è stato comunicato che tutte le persone avevano trovato, anche grazie all’impegno e alla disponibilità dei nostri associati, una “idonea” soluzione per quella che, al momento,  sembra solo un’emergenza , ma che in realtà, ha rappresentato la ricerca di un “luogo di vita”.

La ricerca, in particolare delle soluzioni “appropriate” per le persone con malattia di Alzheimer, è stata complessa perché quello che ha guidato tutti noi è stata l’esigenza di trovare luoghi , non solo capaci  di accogliere le persone in questo momento, ma anche capaci di essere un luogo sicuro per la loro prossima “vita futura”.

Quando alle 21 di venerdì sera, quasi 20 ore dopo la tragedia, abbiamo saputo che tutte le persone nel bisogno avevano trovato un luogo capace di accoglierle abbiamo avuto un pensiero che spesso, dopo giornate faticose trascorse nella frenetica attività ci prende.

Abbiamo cioè rivolto col pensiero un “Buona notte nonnina”, alle anziane fragili che in quel momento, dopo una giornata così difficile, riposavano al sicuro, e in particolare a quelle malate di Alzheimer, le più fragili.

Abbiamo avuto la sensazione, cioè, di essere stati, ancora una volta, utili e, proprio perché utili, accoglienti.

Virginio Marchesi, presidente Uneba Milano

1 Comment

  1. Questa è vera solidarietà! Bravissimi!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Enti per minori: Uneba propone di costruire coordinamenti nelle regioni

“Ci lasciamo con l’impegno a cominciare a costruire nelle Regioni i coordinamenti, e poi un coordinamento nazionale”. Così
Leggi di più

Uneba lancia un’alleanza tra gli enti per il benessere di bambini e ragazzi

Creare un coordinamento degli enti per bambini e ragazzi in Campania, e poi in tutta Italia, per condividere
Leggi di più

Il convegno Uneba di Napoli su Avvenire

L’efficace azione dei centri diurni Uneba a Napoli; l’attenzione alle cura e  al rispetto del Centro Giovani di
Leggi di più

Le nuove Linee di indirizzo per le Comunità per i Minorenni

Sono le Linee di Indirizzo per l’accoglienza nei servizi residenziali per i Minorenni il cuore dell’intervento di Gianni
Leggi di più

Il Gruppo Crc per la tutela dei diritti dei minori

“Gli Enti del Terzo Settore come osservatorio diffuso per la tutela e per il monitoraggio dei diritti dei
Leggi di più

Tutela degli orfani di femminicidio: la normativa

In che modo la legge tutela gli orfani di femminicidio o di crimini domestici? Nel suo intervento di
Leggi di più

Toscana – Coordinamento Pollicino su infanzia, adolescenza e famiglia

Una delle buone pratiche di coordinamento tra enti che si occupano di minori che Uneba propone – con
Leggi di più

La Chiesa di Napoli invita Uneba a essere “protagonista del bene” con bambini e ragazzi

L’arcivescovo mons.Vincenzo Pelvi ha celebrato nella chiesa di San Carlo Borromeo al centro direzionale di Napoli la messa
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care