Skip to content

5 per mille 2008: scadenza 31 marzo per la domanda

 

Sono stati pubblicati sul sito dell’Agenzia delle Entrate (qui) modalità e termini per l’iscrizione all’elenco dei soggetti beneficiari del 5 per mille 2008, periodo d’imposta 2007.

Tra gli enti che possono, se iscritti nei registri, beneficiare del 5 per mille:

  • onlus
  • associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionali e locali
  • associazioni riconosciute che operano in modo esclusivo o prevalente nei settori propri delle onlus
  • fondazioni nazionali di carattere culturale

Entro il 31 marzo

L’iscrizione all’elenco dei beneficiari del 5 per mille va fatta entro il 31 marzo, esclusivamente in via telematica, utilizzando i servizi Entratel o Fisconline dell’Agenzia delle Entrate.

L’iscrizione la fa direttamente l’ente, oppure attraverso un intermediario abilitato.

Quest’anno il modulo da compilare richiede dati più dettagliati rispetto al passato, comprese le coordinate bancarie del conto dove accreditare le somme del 5 per mille.

Entro il 30 giugno

Entro il 30 giugno 2008 i legali rappresentanti degli enti beneficiari del 5 per mille devono spedire per raccomandata con ricevuta di ritorno alla Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate nel cui ambito si trova la sede legale dell’ente, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante la persistenza dei requisiti che danno diritto all’iscrizione (bisogna compilare l’apposito modulo, scaricabile dal sito dell’Agenzia delle Entrate). A tale dichiarazione va allegata copia non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore.

Il mancato rispetto di questo adempimento fa perdere il diritto a beneficiare del 5 per mille.

Un anno dopo aver ricevuto il contributo

Entro un anno dalla ricezione del contributo va redatto un rendiconto, correlatoda una relazione illustrativa, nel quale indicare in modo chiaro e trasparente come sono state utilizzate le somme percepite.

Il 7 aprile si saprà

Gli elenchi degli aventi diritto saranno pubblicati su www.agenziaentrate.it il 7 aprile 2008.

Donatello Ferrari

 

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Disturbi neurocognitivi, convegno Oic e Uneba Veneto

Costruire una buona prassi nella presa in carico dei disturbi cognitivi che sia condivisa tra tutti i servizi
Leggi di più

Anziani, cura, valori – Convegno Uneba a S.Giovanni Lupatoto, Verona

“Valori e valore nella cura della persona anziana – Etica e sostenibilità dei servizi, strategie di innovazione e
Leggi di più

Combinare sapore e benessere: la cucina per anziani alla Provvidenza

Mangiare bene è stare bene, la qualità dei pasti è qualità della vita. Il servizio di cucina è
Leggi di più

FVG – Retta Rsa, il contributo regionale salirà a 23,5 euro

Rette Rsa in Friuli Venezia Giulia, aumenta di 2 euro al giorno il contributo regionale per l’abbattimento della
Leggi di più

Crotone: gli enti Uneba garantiscono l’Adi, la Asp non li paga

Il servizio Adi (Assistenza domiciliare integrata) nella provincia di Crotone è vicino all’obiettivo del Pnrr di garantire prestazioni
Leggi di più

Regione Sicilia, Uneba nel Comitato per i servizi socio assistenziali

Predisporre schemi di convenzione, standard dei servizi socio assistenziali e piani di formazione del personale. Sono questi i
Leggi di più

Uneba: per la fragilità servono centri multiservizi e programmazione regionale

Il ruolo fondamentale del sociosanitario, ed in particolare degli enti non profit, nella servizi territoriali per le fragilità
Leggi di più

Settimana Sociale: curare i fragili è risanare la democrazia

“Al cuore della democrazia”, questo il tema della 50’ Settimana Sociale dei Cattolici in Italia svoltasi a Trieste
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care