Skip to content

2010 anno europeo della lotta alla povertà e all’esclusione sociale

Il 2010 è l’anno europeo della lotta alla povertà e all’esclusione sociale. Qui il sito ufficiale (in inglese).

L’anno europeo

Tra i molti obbiettivi dell’Anno europeo la Commissione europea individua tra l’altro: “sensibilizzare maggiormente il pubblico alla situazione delle persone in condizione di povertà, prestando particolare attenzione alle categorie o alle persone in situazioni vulnerabili“, ma anche “aumentare la partecipazione pubblica alle politiche e alle azioni di inclusione sociale, sottolineando (…) l’importanza di promuovere e sostenere le attività di volontariato. L’Anno europeo promuoverà la partecipazione dei soggetti pubblici e privati, tra l’altro mediante partenariati dinamici”. E tra le azioni da compiere: “promozione di strategie multidimensionali integrate intese a prevenire e ridurre la povertà”, ma pure “lotta contro la povertà infantile compresa (…) la povertà vissuta dai bambini negli istituti”.

Il programma italiano

L’Italia prevede di spendere 1 milione 500 mila euro, finanziamento europeo compreso, per l’attuazione del Programma nazionale per l’anno europeo 2010, che trovate qui. Il governo Berlusconi prevede tra l’altro di “promuovere sinergie istituzionali e partenariati con il mondo privato e dei corpi sociali intermedi che non si limitino all’identificazione delle politiche di coesione sociale con gli interventi sociali in senso stretto, ma definisca un campo più vasto di servizi di coesione”, realizzare “iniziative volte a sottolineare le condizioni di povertà e i fattori che le hanno determinate per (…) i minori, le persone disabili; (e per loro) focalizzare specifiche azioni di sensibilizzazione pubblica e iniziative istituzionali volte all’affermazione tanto dell’accessibilità ai diritti (….) quanto alla visualizzazione di strategie e azioni concrete di contrasto della povertà”.

Ma cosa verrà fatto in Italia? Il programma cita “eventi nazionali e locali che promuovano un ampio processo di partecipazione delle persone in condizioni di povertà”, “promozione nell’utilizzo di più sofisticati indicatori di povertà ed esclusione sociale, nonché di misurazioni del benessere”, ma pure un “evento di apertura a cavallo tra gennaio e febbraio 2010 organizzato in partnership con il Comune di Milano” e un “evento di chiusura nel mese di ottobre 2010 con realizzazione della prima tavola rotonda italiana sulla lotta alla povertà e all’esclusione sociale”.

La partecipazione di onlus e associazioni

Onlus, ong, cooperative, organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale possono presentare entro il 1 febbraio 2010 progetti per la realizzazione del Programma nazionale per l’Anno Europeo 2010. A ogni progetto potrà essere dato un contributo fino a 40 mila euro.

  • qui la direttiva del Ministro del lavoro per la presentazione di proposte
  • qui la domanda da compilare

Nessun commento ancora, aggiungi il tuo qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Progetto di vita individuale per persone con disabilità – Corso Anffas

Ha il patrocinio di Uneba Veneto il corso di formazione gratuito “La progettazione individuale, personalizzata e partecipata per
Leggi di più

Il ricordo e la memoria nei percorsi dell’invecchiamento – Convegno

Sollecitare gli operatori che lavorano nei centri servizi per anziani a costruire percorsi di stimolo del ricordo e
Leggi di più

Don Gnocchi, Barbante confermato presidente

Don Vincenzo Barbante è stato riconfermato alla presidenza della Fondazione Don Gnocchi, ente associato Uneba, per il triennio
Leggi di più

Lombardia – Dgr 1513, Regole, Piano sociosanitario: slide di Marchesi

“RSA: le Regole di sistema Regionali, la DGR 1513 e il Piano Sociosanitario Regionale” è il titolo della
Leggi di più

Blocco delle rette Rsa in Lombardia: profili di illegittimità

Il blocco agli aumenti delle rette di compartecipazione dell’utenza per le unità d’offerta stabilito da Regione Lombardia è
Leggi di più

Divieto di fattura elettronica per le prestazioni sociosanitarie

Prorogato per il 2024 il divieto di fatturazione elettronica per i soggetti Iva che effettuano prestazioni sanitarie e
Leggi di più

Rsa necessaria, Rsa accogliente – Le Iene a Casa Simonetti

Una madre novantenne,  Teresa, e un figlio malato di Parkinson, Bruno, in condizioni economiche e sociali fragili. Non
Leggi di più

In ricordo delle vittime del Covid, teatro con la Rsa Vaglietti Corsini

Mercoledì 21 febbraio 2024, anniversario della primo caso di Covid accertato in Italia, all’interno del convegno Uneba Bergamo,
Leggi di più

Sponsor