sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Uneba – Elezioni, le regole per i permessi

Forniamo agli Associati le principali norme a cui attenersi in occasione delle prossime elezioni del 6-7 e 21-22 giugno, in particolare rispetto ai permessi elettorali da riconoscere ai dipendenti chiamati a far parte dei seggi.

Chi ha diritto ai permessi elettorali?

  • presidenti di seggio
  • segretari di seggio
  • scrutatori
  • rappresentanti di lista
  • rappresentanti dei comitati promotori dei referendum

Quando si svolgono le elezioni?

Elezioni del Parlamento europeo e, in molte circoscrizioni, rinnovo delle amministrazioni comunali e provinciali

  • sabato 6 giugno dalle 15.00 alle 22.00 operazioni di voto
  • domenica 7 giugno dalle 7.00 alle 22.00 operazioni di voto
  • domenica 7 giugno dalle 22, scrutinio elezioni europee
  • lunedì 8 giugno dalle 14.00 scrutinio elezioni amministrative

Votazioni per tre referendum abrogativi in materia di legge elettorale ed eventuali turni di ballottaggio per Presidenti di provincia o Sindaci non proclamati eletti al primo turno

  • domenica 21 giugno dalle 8.00 alle 22.00 operazioni di voto
  • lunedì 22 giugno dalle 7.00 alle 15.00 operazioni di voto
  • lunedì 22 giugno dalle 15.00 scrutini

I permessi

Secondo la sentenza 452/1991 della Corte Costituzionale, i lavoratori chiamati alle funzioni elettorali hanno diritto di assentarsi dal lavoro con la retribuzione negli orari di funzionamento dei seggi ed al recupero del sabato (qualora non lavorativo) e della domenica (qualora non lavorativa) da osservarsi nel periodo immediatamente successivo alle operazioni elettorali.

Si avranno, pertanto, i seguenti casi.

1) Personale giornaliero con settimana lavorativa di 6 giorni, dal lunedì al sabato

Se le operazioni elettorali terminano entro le 24.00 di lunedì 8 giugno:

  • sabato 6 giugno permesso retribuito dalle 15.00 in poi
  • lunedì 8 giugno permesso retribuito dalle 7.00 in poi
  • martedì 9 giugno riposo compensativo della domenica

Se le operazioni elettorali terminano oltre le 24.00 di lunedì 8 giugno:

  • sabato 6 giugno permesso retribuito dalle 15.00 in poi
  • lunedì 8 giugno permesso retribuito dalle 7.00 in poi
  • martedì 9 giugno permesso retribuito dalle 7.00 in poi
  • mercoledì 10 giugno riposo compensativo della domenica

2) Personale giornaliero con settimana lavorativa di 5 giorni, dal lunedì al venerdi

Se le operazioni elettorali terminano entro le 24.00 di lunedì 8 giugno:

  • lunedì 8 giugno permesso retribuito dalle 7.00 in poi
  • martedì 9 giugno riposo compensativo del sabato
  • mercoledì 10 giugno riposo compensativo della domenica

Se le operazioni elettorali terminano oltre le 24.00 di lunedì 8 giugno:

  • lunedì 8 giugno permesso retribuito dalle 7.00 in poi
  • martedì 9 giugno permesso retribuito dalle 7.00 in poi
  • mercoledì 10 giugno riposo compensativo del sabato
  • giovedì 11 giugno riposo compensativo della domenica

Personale turnista

Qualunque sia l’orario di turno previsto nelle giornate elettorali, i dipendenti turnisti chiamati alle funzioni elettorali avranno diritto a quanto segue.

Se le operazioni elettorali terminano entro le 24.00 di lunedì 8 giugno:

  • sabato 6 giugno permesso retribuito dalle 15.00 in poi
  • domenica 7 giugno permesso retribuito dalle 7.00 in poi
  • lunedì 8 giugno permesso retribuito dalle 7.00 in poi

Se una di queste 3 giornate coincideva con il riposo settimanale: martedì 9 giugno riposo compensativo.

Se le operazioni elettorali terminano oltre le 24.00 di lunedì 8 giugno:

  • sabato 6 giugno permesso retribuito dalle 15.00 in poi
  • domenica 7 giugno permesso retribuito dalle 7.00 in poi
  • lunedì 8 giugno permesso retribuito dalle 7.00 in poi
  • martedì 9 giugno permesso retribuito dalle 7.00 in poi

Se una di queste 4 giornate coincideva con il riposo settimanale: mercoledì 10 giugno riposo compensativo.

Con gli stessi criteri sono regolati i permessi elettorali per le elezioni referendarie e di ballottaggio del 21 e 22 giugno.

 

Gli adempimenti dei lavoratori

 I lavoratori chiamati alle funzioni elettorali dovranno darne preventiva comunicazione al datore di lavoro esibendo la relativa certificazione.

Al rientro dovranno esibire la seguente certificazione giustificativa delle assenze:

  • Presidenti di seggio: decreto di nomina e certificato (vistato dal vice presidente) attestante giorno ed ora di inizio e di fine delle operazioni elettorali
  • Segretari e scrutatori: nomina del Comune e certificato vistato dal Presidente del seggio attestante giorno ed ora di inizio e di fine delle operazioni elettorali
  • Rappresentanti di lista: certificato vistato dal Presidente del seggio attestante gli orari di presenza al seggio

 

Scrivi un commento