sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Un fiore contro la violenza sulle donne, l’idea della Fondazione Bianchi di Toscolano Maderno

Un fiore per dire “no” alla violenza sulle donne: è l’iniziativa dell’associato Uneba Lombardia Fondazione Bianchi di Toscolano Maderno (Brescia). Un fiore realizzato dagli ospiti della Rsa che lo indossano, lo donano ai famigliari. E che la Fondazione fa trovare nei negozi della zona, per ampliare la sensibilizzazione.
Ecco come dalla Fondazione Bianchi, diretta da Valeria Gamba, raccontano l’iniziativa.

“Nonostante nella nostra società al giorno d’oggi la parità dei sessi sia considerata praticamente raggiunta e quasi scontata, ogni giorno si assiste alle violenze di genere, che colpiscono donne di qualsiasi età, ceto e nazionalità, violenze che non riguardano soltanto l’ambito sessuale o fisico ma anche psicologico. Anche gli ospiti della Fondazione G.B. Bianchi hanno voluto far sentire la loro voce e la loro contrarietà nei confronti di questi ingiusti abusi attraverso una semplice iniziativa: un fiore per dire no alla violenza sulle donne.
In occasione della Festa della donna, sabato 10 marzo 2018, le educatrici hanno allestito uno spettacolo ricco di musica e balli per intrattenere e divertire gli ospiti della RSA.
Non si è trattato però soltanto di un evento ludico, col solo fine di allietare una giornata, ma è stata soprattutto un’occasione per ricordare e sottolineare l’importanza di essere donne. Ad alternare i canti sono stati i racconti di donne resilienti (come ad esempio Frida Kahlo, Anna Frank, Malala Yousafzai, Anita Garibaldi…), donne esemplari che troppo spesso non vengono commemorate, ma che sono fonte di ispirazione in quanto hanno saputo trasformare il loro dolore, le loro attività, e le loro sfortune in punti di forza.
Sono stati poi brevemente raccontati i casi di alcune donne i cui compagni, uomini frustrati e incapaci di riconoscere il diritto delle donne di realizzarsi e decidere come vivere la propria vita, anziché amarle, proteggerle e rispettarle come persone e non come proprietà, hanno inflitto loro dolori fisici e mentali, troppo spesso degenerati in omicidio.
Durante questa giornata sono state distribuite a tutte le donne presenti in sala, delle spille di fiori di stoffa, di vari colori e dimensioni, da appuntare sui propri abiti come simbolo di sostegno a tutte quelle donne vittime di violenze e abusi.
Queste spille sono state realizzate dagli ospiti stessi nell’ultimo mese durante il laboratorio di manualità e creatività, in cui oltre a coltivare la fantasia e mantenere le capacità manipolative, si incrementano le relazioni interpersonali e la cooperazione.
Il progetto “un fiore per te” prevede la diffusione sul territorio attraverso la collocazione delle locandine all’interno di negozi, dove chi acquista i prodotti riceverà in dono uno di questi fiori, per sostenere le donne che subiscono violenza e che trovano la forza di denunciare questi abusi”.

Scrivi un commento