sponsor uneba sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Le regole per i privati che organizzano corsi oss in Liguria

La giunta regionale della Liguria ha approvato venerdì 15 febbraio nuovi standard di qualità per la formazione degli operatori socio sanitari svolta da enti privati.

Leggi la delibera.

La delibera riconosce anche a questi ultimi la possibilità di qualificare gli operatori socio-sanitari, a patto però che rispettino una serie di requisiti. Ad esempio:

  • essere enti accreditati con la Regione Liguria
  • collaborazione con le aziende sanitarie per trasferire idonee competenze agli iscritti e validare così i contenuti della formazione
  • non più di 2.500 euro come quota massima di iscrizione per le 1200 ore del corso oss

“Saranno comunque le Province – si legge nel comunicato stampa della giunta . a regolamentare le attività per garantire una omogeneità dei percorsi in tutta la regione. E il controllo spetterà alla Regione stessa. Inoltre verrà garantita un’attività di tirocinio presso le strutture sanitarie e presso strutture socio-assistenziali”.

“In questo modo – spiega l’assessore alla formazione Rossetti – si potrà ovviare al rischio di corsi inadeguati e non riconosciuti dalla Regione e tutelare così i partecipanti. La delibera di oggi si pone come punto di arrivo di una serie di misure messe in campo dalla Regione Liguria nell’ambito della formazione degli operatori socio-sanitari già dal 2010 quando sono stati formati 400 disoccupati e si sono riqualificati 242 lavoratori privi di qualifica. E successivamente nel 2011 con la formazione di 1.300 operatori attraverso corsi che si concluderanno nei prossimi mesi”.

Scrivi un commento