Skip to content

“Servono più centri diurni” – Non autosufficienza, Uneba alla Camera

Per dare alle persone non autosufficienti in Italia i servizi di cui hanno bisogno c’è ancora un lungo cammino da fare. E tappa fondamentale di questo cammino deve essere la valorizzazione dei centri diurni.
Lo ha ricordato il presidente di Uneba nazionale Franco Massi nel suo intervento in audizione in XII Commissione – Affari sociali della Camera giovedì 15 febbraio.
La riforma della non autosufficienza che il Governo sta avviando ha un impianto complessivo valido, ma il primo decreto attuativo purtroppo ha rinviato alcune delle speranze di cambiamento, ha detto Massi, in coerenza con le osservazioni al decreto presentate dal Patto per un nuovo welfare sulla non autosufficienza.

Quali sono i bisogni di ciascuno? – Come Uneba più volte ha ribadito, devono essere i bisogni delle persone a determinare quali servizi si offrono loro al momento della presa in carico: servono linee guida per riuscire a scegliere il posto giusto per ciascuno, evitando soluzioni improprie. Ed evitando che le risposte dipendano dall’offerta dei servizi anziché dalla domanda di chi è fragile.

Centri multiservizi per risposte complementari – Questi servizi possono essere, a seconda dei bisogni, residenziali, semiresidenziali o domiciliari: tre modalità tra loro complementari, senza alcuna contrapposizione ideologica a dividerli. Tanto è vero che ormai da tempo vari enti Uneba offrono tutte e tre, ed altri servizi accessori: i centri multiservizi, di cui il decreto meritoriamente parla, sono una realtà che esiste già da prima della pandemia, ma a cui servono risorse per crescere.

Un piano di finanziamenti di nuovi centri diurni – Il decreto delegato – ha notato Massi con soddisfazione – dedica spazio ai centri diurni: Uneba auspica che anche i prossimi eventuali decreti e, soprattutto, le leggi di bilancio mettano le basi per un piano di finanziamento di nuovi centri diurni. Del resto, se un posto letto in ospedale costa all’ente pubblico 712 euro al giorno, in Rsa siamo a 54 euro al giorno, e in un centro diurno meno di metà che in Rsa.

Riqualificare a partire dall’esistente – Infine, nel suo intervento alla Commissione Affari Sociali, Massi ha ribadito che le scelte politiche per gli interventi di riqualificazione delle strutture residenziali per anziani, previsti anche dal Pnrr, debbano prendere come punto di partenza la situazione attuale dei 285 mila posti letto di queste strutture.

Le nostre proposte per il decreto – Uneba ha anche consegnato alla Commissione un approfondimento tecnico con proposte e quesiti sull’articolato del decreto legislativo, curato dal gruppo di lavoro Uneba sulla legge delega Anziani, coordinato da Virginio Marchesi.

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Veneto – Accreditamento strutture sociosanitarie, avviso straordinario

Regione Veneto apre una procedura straordinaria di accreditamento per le strutture sociosanitarie: per il rilascio  a soggetti non
Leggi di più

Papa Francesco: non abbandonate gli anziani!

“Nella vecchiaia non abbandonarmi” è il tema della IV Giornata mondiale dei nonni e degli anziani che la
Leggi di più

Master per manager del sociosanitario con Uneba Veneto e Univr

Master di primo livello in management dei servizi sociosanitari di Università di Verona e Uneba Veneto: al via
Leggi di più

Disturbi neurocognitivi, convegno Oic e Uneba Veneto

Costruire una buona prassi nella presa in carico dei disturbi cognitivi che sia condivisa tra tutti i servizi
Leggi di più

Anziani, cura, valori – Convegno Uneba a S.Giovanni Lupatoto, Verona

“Valori e valore nella cura della persona anziana – Etica e sostenibilità dei servizi, strategie di innovazione e
Leggi di più

Combinare sapore e benessere: la cucina per anziani alla Provvidenza

Mangiare bene è stare bene, la qualità dei pasti è qualità della vita. Il servizio di cucina è
Leggi di più

FVG – Retta Rsa, il contributo regionale salirà a 23,5 euro

Rette Rsa in Friuli Venezia Giulia, aumenta di 2 euro al giorno il contributo regionale per l’abbattimento della
Leggi di più

Crotone: gli enti Uneba garantiscono l’Adi, la Asp non li paga

Il servizio Adi (Assistenza domiciliare integrata) nella provincia di Crotone è vicino all’obiettivo del Pnrr di garantire prestazioni
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care