Skip to content

Il 12,7% dei bambini italiani nel 2008/2009 ha frequentato nido (o struttura simile) pubblico

L’Istat ha diffuso il 14 giugno i dati sull’offerta comunale di asili nido e altri servizi socio educativi per la prima infanzia per l’anno scolastico 2008/2009.

  • qui l’intero approfondimento dell’Istat
  • qui tutti i dati
  • qui la presentazione del lavoro

Ecco alcuni dati in sintesi.

Nell’anno scolastico 2008/2009 risultano iscritti negli asili nido comunali o finanziati dai comuni 176.262 bambini tra zero e due anni. Dal 2004 al 2008 c’è un aumento di circa 30 mila unità.

La spesa impegnata a livello locale nel 2008, al netto delle quote pagate dalle famiglie, è di circa 1 miliardo e 118 milioni di euro (+ 9,7% dal 2007). Le famiglia contribuiscono per circa 244 milioni (+ 5% dal 2007).

Per i servizi integrativi per la prima infanzia i Comuni e le forme associate hanno speso 51 milioni.

Nei cinque anni osservati la spesa corrente per asili nido, al netto delle quote pagate dagli utenti, ha mostrato un incremento complessivo del 31,5%, a fronte di un incremento del numero di bambini iscritti del 20,6%.

Il 40.9% dei comuni offre il servizio di asilo nido, sotto forma di strutture comunali o mediante trasferimenti pubblici a sostegno delle famiglie che usufruiscono delle strutture private.

Il 78,4% dei bambini italiani vive in un Comune che offre servizio di asilo nido o altri servizi innovativi per l’infanzia.

Il 10,4 % dei bambini frequenta l’asilo nido nel 2008. Erano il 9% nel 2004. A questi va aggiunto il 2,3% dei bambini italiani che ha usufruito di micronidi o altri servizi innovativi. In tutto il 12,7% frequenta una struttura socio educativa pubblica o sostenuta dal pubblico.

Quasi tutti i nidi sono gestiti da ciascun Comune in forma autonoma. Le gestioni in forma associata sono più diffuse in Friuli Venezia Giulia e Puglia.

La maggiore diffusione di nidi è in Emilia Romagna: sono presenti nell’81,8% dei comuni, li frequentano il 24% dei bambini 0-2 anni.

La diffusione minima è in Molise, poi in Campania, Calabria e Sardegna. Appare in generale il grande ritardo del Mezzogiorno.

Notevole aumento dei nidi dal 2004 al 2008 in Umbria e Lazio.

Nessun commento ancora, aggiungi il tuo qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Forum Non Autosufficienza a Bari, 5 proposte con Uneba Puglia

Cinque appuntamenti curati da Uneba Puglia nel Forum Non Autosufficienza Focus Puglia, in programma il 13 e 14
Leggi di più

Uneba Lombardia fa ricorso contro la delibera della Regione sul blocco rette

Uneba Lombardia ha predisposto ricorso avverso la delibera della giunta regionale della Lombardia 1513/2023,e in particolare il punto
Leggi di più

Tariffe Rsa, il no di Uneba Piemonte al Patto proposto dalla Regione

“La remunerazione tariffaria dalla Regione Piemonte proposta non è compatibile né tantomeno sufficiente per garantire un modello di
Leggi di più

Samaritanus Care: ecco come gli enti Uneba possono trovare infermieri

Da lunedì 4 marzo 2024 gli enti associati Uneba e gli enti associati Aris hanno una nuova opportunità,
Leggi di più

“Perche’ sono in Rsa?” – Bugie e verità, corso gratuito con Uneba Varese

“Perché sono qui in Rsa? – chiede l’anziana accolta da poco –  Quanto tempo devo rimanere? Che malattie
Leggi di più

Nasce l’Osservatorio Cure Palliative con Uneba Lombardia

Nasce l’Osservatorio Cure Palliative. Ne sono fondatori Liuc Business School, Federazione Cure Palliative ed Uneba Lombardia Obbiettivo dell’Osservatorio
Leggi di più

Progetto di vita individuale per persone con disabilità – Corso Anffas

Ha il patrocinio di Uneba Veneto il corso di formazione gratuito “La progettazione individuale, personalizzata e partecipata per
Leggi di più

Il ricordo e la memoria nei percorsi dell’invecchiamento – Convegno

Sollecitare gli operatori che lavorano nei centri servizi per anziani a costruire percorsi di stimolo del ricordo e
Leggi di più

Sponsor