Skip to content

La Chiesa di Napoli invita Uneba a essere “protagonista del bene” con bambini e ragazzi

La messa celebrata da mons.Pelvi per il convegno Uneba
La messa celebrata da mons.Pelvi per il convegno Uneba

L’arcivescovo mons.Vincenzo Pelvi ha celebrato nella chiesa di San Carlo Borromeo al centro direzionale di Napoli la messa per i partecipanti al convegno Uneba di Napoli, portando il saluto della Diocesi di Napoli e dell’arcivescovo mons.Domenico Battaglia.

“Dobbiamo coinvolgere – è l’invito che ha rivolto a Uneba nell’omelia –  tutte le istituzioni in un confronto costruttivo ed efficace mediante una instancabile collaborazione che intercetti i primi sintomi di disagio psichico degli adolescenti. Resta importante l’urgenza di essere accanto alle nuove generazioni, ai nostri ragazzi e ragazze, soprattutto se in difficoltà ed emarginati, e anche se hanno sbagliato. Prendiamo per  mano i giovani in stato di fragilità (…) con la volontà di mettersi in gioco per loro o, come ripeteva don Bosco, ‘Ci mettiamo la faccia’”.

In tanti anni l’Uneba ha offerto l’opportunità di incontrare tanta sofferenza, disperazione, a volte violenza, ma mai ci si è arresi. La logica che porta a dire ‘tanto non risolviamo nulla’ non ci appartiene.

Questo convegno poi, si colloca alla vigilia del Giubileo, a cui Papa Francesco ha affidato una precisa connotazione: essere pellegrini di speranza, soprattutto in quelle che definisce le periferie esistenziali. Vi invito, perciò, a considerare il lavoro di questi giorni come segno forte per guardare al futuro delle nuove generazioni non da sconfitti ma da protagonisti del bene”

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Crotone: gli enti Uneba garantiscono l’Adi, la Asp non li paga

Il servizio Adi (Assistenza domiciliare integrata) nella provincia di Crotone è vicino all’obiettivo del Pnrr di garantire prestazioni
Leggi di più

Regione Sicilia, Uneba nel Comitato per i servizi socio assistenziali

Predisporre schemi di convenzione, standard dei servizi socio assistenziali e piani di formazione del personale. Sono questi i
Leggi di più

Uneba: per la fragilità servono centri multiservizi e programmazione regionale

Il ruolo fondamentale del sociosanitario, ed in particolare degli enti non profit, nella servizi territoriali per le fragilità
Leggi di più

Settimana Sociale: curare i fragili è risanare la democrazia

“Al cuore della democrazia”, questo il tema della 50’ Settimana Sociale dei Cattolici in Italia svoltasi a Trieste
Leggi di più

Servono infermieri e oss dall’estero per le Rsa. Come fare?

Mancano infermieri  e personale sanitario, a causa di errori di programmazione e più ancora a causa del calo
Leggi di più

Appello alla Regione Toscana: rivedere le tariffe del welfare

Per salvare il welfare in Toscana, serve che la Regione proceda a una revisione al rialzo delle tariffe
Leggi di più

La tecnologia al servizio della cura: convegno “A.I. & care” in sintesi

Tecnologia e assistenza, intelligenza artificiale e centralità della persona: questi i temi del convegno  del 21 giugno 2024
Leggi di più

Retta Alzheimer – La politica ascolta Uneba

Serve chiarezza sulle rette per l’accoglienza di malati di Alzheimer in struttura residenziale: le Rsa, al pari delle
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care