Skip to content

Veneto – Spesa nel sociale, enormi differenze tra i comuni

Fondazione Zancan e Ulss 9 di Treviso hanno realizzato una ricerca sulla spesa per i servizi sociali nei comuni del Veneto. Sono stati analizzati i dati comune per comune dal 2004 al 2006.

Emergono notevoli diversità tra le aree territoriali. Ad esempio: nel 2006, per far fronte allo stesso problema, un territorio ha speso 1, altri hanno speso 13.

Complessivamente i comuni del Veneto hanno speso nel 2006 quasi 395 milioni di euro, pari a 82,93 euro per ogni abitante. Di questi, 66,71 euro rappresentano la quota di spesa gestita direttamente dai comuni, mentre i restanti 16,22 euro pro capite sono risorse che vanno a finanziare gli interventi sociali delegati alle aziende Ulss. La spesa 2006 risulta leggermente inferiore a quella dell’anno precedente (86,74 euro), ma superiore a quella del 2004 (77,91 euro).

Gli 82,93 euro però sono la media: ci sono comuni che investono fino a 225 euro pro capite, altri che ne spendono 36.

Qui il testo dello studio.

Questa grande disparità di situazioni suscita alcuni interrogativi, evidenziano gli autori dello studio. Ad esempio: “come possono essere garantiti analoghi livelli di servizio alla popolazione di ogni territorio con indici di finanziamento dell’offerta così differenziati? Chi presenta un livello di finanziamento superiore lo fa perché i propri indici di non efficienza sono tali da richiedere una spesa pro capite fino a 13 volte maggiore. per dare le stesse risposte? A che titolo cittadini della stessa regione ricevono trattamenti così diversi a parità di bisogni e di diritti?

Questa situazione a macchia di leopardo, precisa però Zancan, è comune anche ad altre regioni a maggiore sviluppo di welfare.

“In Veneto i maggiori beneficiari – spiega il comunicato stampa ufficiale di Fondazione Zancan nell’illustrare la ricerca – degli investimenti direttamente gestiti dai comuni sono i minori: nel 2006 sono stati spesi 26 euro pro capite, mentre erano 26,3 nel 2005 e 21,4 nel 2004. Di poco inferiore la spesa a favore degli anziani nel 2006, che ammonta a 22,6 euro pro capite (erano 26,2 nel 2005 e 23,9 nel 2004). Per quanto riguarda la tipologia di servizi, la maggiore spesa interessa interventi domiciliari, con 20,8 euro pro capite (erano 22,9 euro nel 2005 e 21,2 nel 2004).

Per Michele Maglio, dirigente della direzione servizi sociali della Regione Veneto, la ricerca rappresenta "il primo avvio di un sistema che necessita di essere monitorato e implementato per poter poi avere le informazioni necessarie per la definizione di livelli essenziali territoriali". E aggiunge: ”E’ un punto di partenza importante, elaborato su dati che già esistono e che in raccordo con altri sistemi informativi devono completare il quadro d’insieme per la definizione delle politiche di welfare del nostro territorio”.

Nessun commento ancora, aggiungi il tuo qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Progetto di vita individuale per persone con disabilità – Corso Anffas

Ha il patrocinio di Uneba Veneto il corso di formazione gratuito “La progettazione individuale, personalizzata e partecipata per
Leggi di più

Il ricordo e la memoria nei percorsi dell’invecchiamento – Convegno

Sollecitare gli operatori che lavorano nei centri servizi per anziani a costruire percorsi di stimolo del ricordo e
Leggi di più

Don Gnocchi, Barbante confermato presidente

Don Vincenzo Barbante è stato riconfermato alla presidenza della Fondazione Don Gnocchi, ente associato Uneba, per il triennio
Leggi di più

Lombardia – Dgr 1513, Regole, Piano sociosanitario: slide di Marchesi

“RSA: le Regole di sistema Regionali, la DGR 1513 e il Piano Sociosanitario Regionale” è il titolo della
Leggi di più

Blocco delle rette Rsa in Lombardia: profili di illegittimità

Il blocco agli aumenti delle rette di compartecipazione dell’utenza per le unità d’offerta stabilito da Regione Lombardia è
Leggi di più

Divieto di fattura elettronica per le prestazioni sociosanitarie

Prorogato per il 2024 il divieto di fatturazione elettronica per i soggetti Iva che effettuano prestazioni sanitarie e
Leggi di più

Rsa necessaria, Rsa accogliente – Le Iene a Casa Simonetti

Una madre novantenne,  Teresa, e un figlio malato di Parkinson, Bruno, in condizioni economiche e sociali fragili. Non
Leggi di più

In ricordo delle vittime del Covid, teatro con la Rsa Vaglietti Corsini

Mercoledì 21 febbraio 2024, anniversario della primo caso di Covid accertato in Italia, all’interno del convegno Uneba Bergamo,
Leggi di più

Sponsor