Skip to content

Veneto – Integrato il finanziamento ai Piani locali per la domiciliarità

Con delibera 4251 del 30 dicembre 2008 la Regione Veneto ha deciso come ripartire i 22,8 milioni di euro giunti come parte spettante al Veneto del Fondo nazionale per la non autosufficienza.

Andranno a supportare i Piani locali per la domiciliarità delle singole Ulss, cui la Regione aveva già assegnato 85 milioni di euro con le delibera 1137/08 e 1921/08.

Dei 22,7 milioni di euro di cui sopra, 16,2 integreranno il finanziamento per l’assegno di cura; restanti 6,6 vengono ripartiti all’interno delle Ulss, in proporzione agli abitanti, per la promozione degli sportelli integrati, delle attività di sollievo alla famiglia, di collaborazione delle reti solidaristiche della comunità locale, delle progettualità sperimentali, e delle altre voci eventualmente indicate nei singoli Piani della Domiciliarità di cui alle dgr 39/06 e 1137/08, ad integrazione delle risorse già assegnate ed erogate con la 1137/08.

Di questi 6,6 milioni, il 60% verrà erogato dalla Regione a seguito di presentazione alla Direzione per i Servizi Sociali da parte delle Conferenze dei Sindaci e delle aziende Ulss della documentazione integrativa alla programmazione, e dopo l’approvazione di questa programmazione; il 40% verrà assegnato dopo il termine e la rendicontazione delle attività effettuate e comunque non oltre il 30 agosto 2010.

Da qui, registrandosi (è gratuito) a www.venetosociale.it, è possibile accedere alla delibera 4251 e agli allegati che precisano i finanziamenti a ciascuna Ulss o Comune.

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Anziani, cura, valori – Convegno Uneba a S.Giovanni Lupatoto, Verona

“Valori e valore nella cura della persona anziana – Etica e sostenibilità dei servizi, strategie di innovazione e
Leggi di più

Management del sociosanitario cattolico, corso Lumsa con Uneba

Al via venerdì 11 ottobre 2024  a Roma il Corso di formazione in “Management dei servizi sociali e
Leggi di più

Imu enti non commerciali: scadenza domenica 30 giugno 2024

Il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 24 aprile 2024 ha confermato l’obbligo dell’invio della dichiarazione
Leggi di più

Gentilezza verso gli anziani – Vince Fondazione Germani, associato Uneba Lombardia

Che volto ha le gentilezza nel nucleo Alzheimer di una Rsa? “Amare il prossimo, educazione, saper ascoltare, sorriso,
Leggi di più

Enti per minori: Uneba propone di costruire coordinamenti nelle regioni

“Ci lasciamo con l’impegno a cominciare a costruire nelle Regioni i coordinamenti, e poi un coordinamento nazionale”. Così
Leggi di più

Uneba lancia un’alleanza tra gli enti per il benessere di bambini e ragazzi

Creare un coordinamento degli enti per bambini e ragazzi in Campania, e poi in tutta Italia, per condividere
Leggi di più

Il convegno Uneba di Napoli su Avvenire

L’efficace azione dei centri diurni Uneba a Napoli; l’attenzione alle cura e  al rispetto del Centro Giovani di
Leggi di più

Le nuove Linee di indirizzo per le Comunità per i Minorenni

Sono le Linee di Indirizzo per l’accoglienza nei servizi residenziali per i Minorenni il cuore dell’intervento di Gianni
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care