Skip to content

Veneto, disagi e proteste per l’assegno di cura

Fioccano le critiche all’assegno di cura. La misura introdotta per il 2007 dalla Regione Veneto in sostituzione dei contributi per malati di Alzheimer, per non autosufficienti che vivono in casa (l.r 28/91), e per le badanti lascia insoddisfatti i suoi beneficiari.

La protesta è partita in particolare dall’Associazione Familiari Alzheimer di Conegliano e Oderzo.  Questi i capi d’accusa:

a) il ritardo nell’erogazione. L’assegno di cura per il primo semestre 2007 non è ancora giunto a molte famiglie del nord della provincia di Treviso. E da altre parti del Veneto si raccolgono analoghe segnalazion

b) l’assegno di cura  viene pagato ogni semestre anzichè ogni trimestre, con conseguente disagio per i conti delle famiglie.

c) l’importo dell’assegno di cura è inferiore a quello del contributo Alzheimer: anche di 750 euro annui in meno, per qualche famiglia. Anche perchè sopra i 5200 euro di Isee l’assegno viene progressivamente decurtato.

d) alcuni comuni, come Conegliano e Vittorio Veneto, avrebbero sbagliato a calcolare l’importo dell’assegno, a causa di una incoerenza tra quanto prevede la delibera regionale e quanto dice il sito riservato agli enti locali che erogano l’assegno.

e) ci sarebbero alcune incongruenze nel testo della delibera regionale (sotto il link al testo) che possono dare adito a controversie interpretative. 

 

Il tema dovrebbe arrivare presto all’attenzione del consiglio regionale del Veneto impegnato nella discussione della Finanziaria 2008. 

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Disagio minorile, sfide educative e buone pratiche nazionali – Convegno Uneba a Napoli

Due giorni per parlare del disagio minorile e delle fatiche di bambini, ragazzi, giovani. Per raccogliere riflessioni su
Leggi di più

Musica per l’autismo: la Calicanto Band (Uneba Fvg) a In&Aut

La band di musica integrata La Calicanto Band dell’associato Uneba Friuli Venezia Giulia Asd Calicanto è stata protagonista
Leggi di più

Samaritanus Care, infermieri dall’estero per Uneba e Aris – Video

Venerdì 17 alle 12 a Palazzo Grazioli a Roma conferenza stampa di presentazione di  Samaritanus Care, progetto per l’inserimento
Leggi di più

Il futuro e i bilanci delle Rsa: convegno dell’Osservatorio

“Rsa: perché sono indispensabili e insostituibili”. Lo spiegherà il convegno dell’Osservatorio settoriale sulle Rsa di martedì 28 a
Leggi di più

Territorio e tecnologia: il futuro delle Rsa secondo Uneba

Il futuro delle Rsa e dei centri servizi per anziani sta nel mettere le loro competenze e tecnologie
Leggi di più

Uneba: la persona al centro delle relazioni di cura

Il futuro nel settore sociosanitario di ispirazione cristiana: la Persona al centro delle relazioni di cura è la relazione
Leggi di più

Emendamento Giorgetti Superbonus, Uneba: più fondi per il Terzo Settore

Emendamento Giorgetti sul Superbonus, i 100 milioni previsti sono un aiuto piccolissimo per le decine di migliaia di
Leggi di più

Minori – Convegno Uneba a Napoli il 14 e 15 giugno 2024

“Il futuro delle giovani generazioni – Le sfide nel lavoro educativo e di cura” è il titolo del
Leggi di più

Sponsor