La Regione Veneto ha aumentato il numero di posti letto con quota di rilievo sanitario di residenzialità per anziani religiosi non autosufficienti accolti nei centri di servizio autorizzati. I posti passano da 599 a 819: aumentano di 220.

I 220 nuovi posti letto sono stati così attribuiti: Suore delle Poverelle – Istituto Palazzolo per Istituti Pii di Rosà (Vi), 10 posti; Piccole Figlie di San Giuseppe – Casa Panciera, Schio (Vi), 21 posti; Suore Orsoline del Sacro Cuore di Maria di Villa S. Angela di Breganze (Vi), 9 posti; Suore Maestre di S. Dorotea Figlie dei Sacri Cuori, Casa S. Bertilla di Brendola (Vi), 18 posti; Suore Maestre di S. Dorotea Figlie dei Sacri Cuori di Vicenza, 10 posti; Opera Immacolata di Lourdes, Fondazione S. Augusta di Conegliano (Tv), 18 posti; Botteselle di Col San Martino (Tv), 6 posti; Suore Francescane di Cristo Re, Casa di Riposo Villa Bianca di Tarzo (Tv), 6 posti; Suore Terziarie Francescane Elisabettine – Casa Don Luigi Marane di Tiggì di Sotto di Villafranca Padovana (Pd), 35 posti; Provincia Veneta di S. Antonio dell’Ordine di Frati Minori, Casa Sacro Cuore di Saccolongo (Pd), 15 posti; Piccole figlie di San Giuseppe, Casa di Riposo Casa Madre di Ronco all’Adige (Vr), 6 posti letto; Piccole Suore Sacra Famiglia, Casa di Riposo Sacra Famiglia di Castelletto di Brenzone (Vr), 12 posti; Piccole Suore Sacra Famiglia, Casa di Riposo Madre Maria dell’Immacolata di Colà di Lazise (Vr), 35 posti; Istituto Don Calabria, Casa del Clero di Negrar (Vr), 19 posti.