Skip to content

Veneto – 121 nuove impegnative di residenzialità, e 5 milioni agli anziani senza impegnativa

La giunta della Regione Veneto ha deliberato il riparto per il 2011 del fondo regionale per la non autosufficienza pari a 27 milioni 240 mila euro. Sul riparto dovrà arrivare il parere obbligatorio della competente commissione del consiglio regionale.

Di questi 27 milioni:

2 milioni 125 mila saranno utilizzati per l’attribuzione di 121 impegnative (significa che la quota di rilievo sanitario della retta viene pagata dal servizio sanitario regionale) di primo livello assistenziale nei centri di servizio o case di riposo per anziani. Le impegnative saranno assegnate alle Ulss che sono sotto media nel rapporto tra impegnative e popolazione oltre i 65 anni, tenuto conto anche della specificità dei territori di montagna.

5 milioni saranno per la popolazione ultra 65enne non autosufficiente accolta in strutture, ma senza impegnative. Queste persone riceveranno dalla Regione un contributo di 20,85 euro al giorno. L’assessore ai servizi sociali del Veneto Remo Sernagiotto ha proposto che per il 2012 il 50% di quest’importo sia destinato alla “parziale non autosufficienza“.

12 milioni 500 mila euro vanno alle Ulss per interventi a favore di anziani con demenza o Alzheimer.

Qui il comunicato stampa con il dettaglio del riparto e quanto spetta a ciascuna Ulss.

Nessun commento ancora, aggiungi il tuo qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Tariffe Rsa, il no di Uneba Piemonte al Patto proposto dalla Regione

“La remunerazione tariffaria dalla Regione Piemonte proposta non è compatibile né tantomeno sufficiente per garantire un modello di
Leggi di più

Samaritanus Care: ecco come gli enti Uneba possono trovare infermieri

Da lunedì 4 marzo 2024 gli enti associati Uneba e gli enti associati Aris hanno una nuova opportunità,
Leggi di più

“Perche’ sono in Rsa?” – Bugie e verità, corso gratuito con Uneba Varese

“Perché sono qui in Rsa? – chiede l’anziana accolta da poco –  Quanto tempo devo rimanere? Che malattie
Leggi di più

Nasce l’Osservatorio Cure Palliative con Uneba Lombardia

Nasce l’Osservatorio Cure Palliative. Ne sono fondatori Liuc Business School, Federazione Cure Palliative ed Uneba Lombardia Obbiettivo dell’Osservatorio
Leggi di più

Progetto di vita individuale per persone con disabilità – Corso Anffas

Ha il patrocinio di Uneba Veneto il corso di formazione gratuito “La progettazione individuale, personalizzata e partecipata per
Leggi di più

Il ricordo e la memoria nei percorsi dell’invecchiamento – Convegno

Sollecitare gli operatori che lavorano nei centri servizi per anziani a costruire percorsi di stimolo del ricordo e
Leggi di più

Don Gnocchi, Barbante confermato presidente

Don Vincenzo Barbante è stato riconfermato alla presidenza della Fondazione Don Gnocchi, ente associato Uneba, per il triennio
Leggi di più

Lombardia – Dgr 1513, Regole, Piano sociosanitario: slide di Marchesi

“RSA: le Regole di sistema Regionali, la DGR 1513 e il Piano Sociosanitario Regionale” è il titolo della
Leggi di più

Sponsor