Skip to content

Uneba Veneto – Le slides che spiegano la sperimentazione del metodo Mapo

Il convegno organizzato da Uneba Veneto e Fondazione Oic (un socio Uneba del Veneto) venerdì 31 ottobre è servito a presentare i risultati della sperimentazione del metodo Mapo per il calcolo dei rischi di infortunio legati alla movimentazione manuale della persona non autosufficiente assistita nella struttura sanitaria.

La sperimentazione è stata condotta presso le strutture della Fondazione Oic, ma ora Uneba Veneto intende estenderla al maggior numero possibile di Rsa del Veneto, a partire da quelle associate a Uneba.

Qui abbiamo pubblicato il comunicato stampa di sintesi del convegno, qui ulteriori approfondimenti; ora, anche su richiesta di alcuni degli oltre 200 partecipanti al convegno, mettiamo a disposizione, nella parte riservata di questo sito, dell’ulteriore materiale, con le slides di sintesi di due delle relazioni:

  • Chiara Rigoni, responsabile del servizio di prevenzione e protezione dell’Oic, spiega quali strategie l’ente ha adottato per ridurre gli infortuni legati alla movimentazione manuale e illustra l’adozione del metodo Mapo
  • Chiara Cavazzini, responsabile della formazione dell’Oic, sintetizza i modi e le forme della formazione data ai dipendenti allo scopo di ridurre gli infortuni, e illustra l’adozione dello strumento della scheda di mobilità
Presentiamo inoltre le slides che sintetizzano i risultati di un’indagine condotta tra gli enti associati di Uneba Veneto sugli ausili in uso e sulle modalità di prevenzione dal rischio di infortuni. L’indagine è stata presentata al convegno dal presidente di Uneba Veneto Francesco Facci.
 
Per maggiori informazioni scrivere a Uneba Veneto: info.veneto@uneba.org

 

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Anziani, cura, valori – Convegno Uneba a S.Giovanni Lupatoto, Verona

“Valori e valore nella cura della persona anziana – Etica e sostenibilità dei servizi, strategie di innovazione e
Leggi di più

Management del sociosanitario cattolico, corso Lumsa con Uneba

Al via venerdì 11 ottobre 2024  a Roma il Corso di formazione in “Management dei servizi sociali e
Leggi di più

Imu enti non commerciali: scadenza domenica 30 giugno 2024

Il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 24 aprile 2024 ha confermato l’obbligo dell’invio della dichiarazione
Leggi di più

Gentilezza verso gli anziani – Vince Fondazione Germani, associato Uneba Lombardia

Che volto ha le gentilezza nel nucleo Alzheimer di una Rsa? “Amare il prossimo, educazione, saper ascoltare, sorriso,
Leggi di più

Enti per minori: Uneba propone di costruire coordinamenti nelle regioni

“Ci lasciamo con l’impegno a cominciare a costruire nelle Regioni i coordinamenti, e poi un coordinamento nazionale”. Così
Leggi di più

Uneba lancia un’alleanza tra gli enti per il benessere di bambini e ragazzi

Creare un coordinamento degli enti per bambini e ragazzi in Campania, e poi in tutta Italia, per condividere
Leggi di più

Il convegno Uneba di Napoli su Avvenire

L’efficace azione dei centri diurni Uneba a Napoli; l’attenzione alle cura e  al rispetto del Centro Giovani di
Leggi di più

Le nuove Linee di indirizzo per le Comunità per i Minorenni

Sono le Linee di Indirizzo per l’accoglienza nei servizi residenziali per i Minorenni il cuore dell’intervento di Gianni
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care