Anche in Sicilia la situazione degli enti associati Uneba è critica: l’epidemia di Covid 19 e la sua gestione rendono sempre più difficil e portare avanti l’impegno di tutelare i più fragili

Mancano i dispositivi di protezione individuale, i tamponi. – spiega il presidente di Uneba Sicilia Santo Nicosia – Solo grazie all’ingegno e all’abnegazione degli operatori, in alcuni casi le strutture assistenziali e riabilitative sono riuscite a mettere in autoproduzione mascherine e soluzioni igienizzanti per le mani. Siamo consapevoli del dramma quotidiano vissuto negli ospedali da tutto il personale sanitario, che sta facendo un lavoro immane per salvare vite umane. Ma anche noi siamo in piena emergenza: siamo tenuti al rispetto delle linee guida nazionali e regionali in materia di contenimento del contagio, ma, dal punto di vista normativo, molte realtà vengono inquadrate come ‘para ospedaliere’ e non risulta prioritario, da parte delle istituzioni sanitarie, dotarle dei dpi”.

Leggi il comunicato di Uneba Sicilia