Filippo Mari dallo scorso 21 settembre non risponde più all’appello terreno. La chiamata di Dio ha superato ogni altra voce e Pippo ha raggiunto in cielo parenti e amici (tanti) dopo una vita ben spesa: una famiglia molto bella, un’attività professionale lunga e integerrima anche tra mille lusinghe, un intenso impegno per la formazione dei ragazzi dell’Azione cattolica condiviso con la dirigenza nazionale della Giac ed esercitato sul campo con tante e tante iniziative regionali.

Con l’Uneba Pippo si è incontrato dieci anni fa, portandole il contributo della sua esperienza educativa e assistenziale, e partecipando senza soluzione di continuità alla redazione di “Nuova proposta” fino a questo settembre, quando è incominciato a nascere il numero 11-12, che vedrà la luce in prossimità del Natale. Adesso e in quel momento avremo un motivo in più per pregare.