Skip to content

Uneba al ministro Speranza: ci conferma, vero, che anche noi possiamo assumere infermieri dall’estero?

Gli enti Uneba si sentono appieno parte del Sistema Sanitario Nazionale, come ha ricordato il presidente Franco Massi al convegno di Padova. Per questo chiedono di poter assumere a termine personale medico ed infermieristico di nazionalità estera, purché operante ed iscritto negli albi professionali del Paese di provenienza,  esattamente come possono farlo gli enti del SSN, per tutta la durata dell’emergenza epidemiologica.

Con la differenza che, nel reperimento di infermieri, gli enti del settore sociosanitario come quelli Uneba sono molto più in difficoltà di ospedali e aziende sanitarie. Perché infermiere e infermieri, durante la pandemia, hanno lasciato gli enti del sociosanitario per andare a lavorare nella sanità pubblica.  E altre ed altri ancora potrebbero farlo ora che riaprono ospedali Covid  (come quello alla Fiera a Milano) e che prendono il via i bandi per i posti da infermiere di comunità.  Nuove forti difficoltà per carenza di risorse umane sono prossime, per gli enti Uneba, o sono già in corso.

Il presidente Uneba Franco Massi e il segretario Luciano Conforti hanno presentato questa drammatica situazione al Ministro della Salute Roberto Speranza con una lettera del 20 ottobre.

“Poiché – scrivono Massi e Conforti a Speranza – ci sentiamo parte del SSN nel suo complesso, come componente sussidiaria e contrattualizzata, riteniamo di poter a nostra volta fruire della possibilità di reclutare all’estero, alle medesime condizioni, personale medico e infermieristico destinato a far fronte alle fasi epidemiche di prospettiva.
Sarà gradito, On.le Ministro, un cenno di conferma sulla correttezza di questa nostra impostazione, onde poter tranquillizzare gli Enti Gestori confermando loro questa aggiuntiva opportunità”.

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Calabria, ancora zero rimborsi Covid dalla Regione agli enti

La Regione Calabria non ha ancora riconosciuto nessun rimborso alle strutture extraospedaliere per i costi extra sostenuti durante
Leggi di più

Fondazione Girola, 16 milioni di borse di studio dal 1991 a oggi

Centosessanta borse di studio da 4.000 euro ciascuna, per un totale di 640 mila euro. Le ha consegnate
Leggi di più

Regione Umbria – Tariffe per le strutture sanitarie e sociosanitarie

Nuove tariffe per le strutture sanitarie e sociosanitarie di assistenza territoriale in Umbria. Le ha approvate la giunta
Leggi di più

Innovazione e tecnologia nel servizio agli anziani – Bocconi cerca le eccellenze Uneba

Il tuo ente per anziani è un protagonista dell’innovazione? Avete sviluppato una buona pratica in cui la tecnologia
Leggi di più

Emilia Romagna – Vigilanza sulle strutture per anziani e disabili

Regione Emilia Romagna avvia per il 2024  un progetto sperimentale  per implementare la vigilanza sulle strutture per anziani
Leggi di più

Uneba Lombardia: fare cultura sulle cure palliative

“Cure palliative a che punto siamo: cosa ne sanno gli italiani?” è il convegno organizzato da Uneba Lombardia
Leggi di più

Nota Uneba sulla procedura di conciliazione con i sindacati

Si è concluso con un verbale di mancato accordo l’incontro di mercoledì 22 maggio presso il Ministero del
Leggi di più

Ci ha lasciato Giampaolo Manganozzi, già redattore di Nuova Proposta

E’ mancato domenica  19  maggio, all’età di 87 anni, Giovanni Paolo Manganozzi, per tutti Giampaolo, che per tanti
Leggi di più

Sponsor