Skip to content

Superbonus 110% al Terzo Settore: non contano categoria catastale e destinazione dell’immobile

Ecco le risposte inviate dagli esperti della Engineering and Technical System spa ai quesiti posti dagli enti Uneba a margine dello webinar “Il Superbonus del 110% e gli Enti del Terzo Settore” del 26 luglio, organizzato dalla Commissione Servizi agli Associati di Uneba nazionale.

Per rivedere lo webinar Superbonus 110% di Uneba

1- Mi risulta sia uscita una circolare dell’Agenzia delle Entrate che specifica che le onlus possono accedere al 110% indipendentemente dall’accatastamento. Quindi decadono le categorie B1, B2, B4. E’ corretto?

L’Agenzia delle Entrate ribadisce che ai sensi del comma 9, lettera d-bis) dell’articolo 119 del decreto Rilancio viene stabilito che l’agevolazione si applica agli interventi effettuati dalle organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS) (di cui all’articolo 10 del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460), dalle organizzazioni di volontariato (OdV) (iscritte nei registri di cui alla legge 11 agosto 1991, n. 266), dalle associazioni di promozione sociale (APS) (iscritte nei registri nazionali, regionali e delle province autonome di Trento e Bolzano previsti dall’articolo 7 della legge 7 dicembre 2000, n. 383).

Al riguardo, vige il principio analizzato in precedenza per cui “per detti soggetti, non essendo prevista alcuna limitazione espressa, il beneficio spetta per tutti gli interventi agevolabili, indipendentemente dalla categoria catastale e dalla destinazione dell’immobile oggetto degli interventi medesimi, ferma restando la necessità che gli interventi ammessi al Superbonus siano effettuati sull’intero edificio o sulle singole unità immobiliari”. (risposta 252 del 14.4.21 dell’Agenzia delle Entrate)

2- Buongiorno, noi siamo una Srl che gestisce due Rsa, ma gli immobili non sono di nostra
proprietà bensì di una Diocesi con cui abbiamo un contratto di affitto. In che modo
possiamo accedere al beneficio?

L’agevolazione si applica agli interventi effettuati dalle Onlus, dalle organizzazioni di volontariato (OdV), dalle associazioni di promozione sociale (APS)

3- E’ possibile avere una ipotesi di calcolo per la spesa ammissibile di una Rsa di grandi dimensioni?

Per gli Enti del Terzo Settore che eseguono interventi migliorativi, previsti ed ammessi dalla normativa, il Superbonus viene riconosciuto per l’intera spesa sostenuta ai fini della realizzazione degli interventi o, in alternativa, andando a considerare l’immobile non come unica unità abitativa, ma rispetto al numero delle unità che si ottengono, valutando la superficie media di un abitazione così come individuata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze in mq. 117,00.
Ne concerne che il limite di spesa tenga conto della predetta superficie media assimilata a quella
delle abitazioni italiane. Ad esempio un fabbricato che si estende per mq. 1.800 si equipara ad almeno sedici appartamenti medi. In relazione a questi si determina l’ammontare massimo di spesa agevolabile.

 

4- Per un edificio interamente appartenente ad una Onlus, a prescindere dal numero di unità
immobiliari, quale è ad oggi il termine finale per i lavori ?
31 dicembre 2022

 

5- Ad oggi quale è il temine finale per le onlus per beneficiare del 110? 
31 dicembre 2022

 

6- L’installazione di un cogeneratore può rientrare nel 110%? 

9 Comments

  1. Buongiorno volevo chiedere se e obbligatorio per le APS l iscrizione al RNTS per accedere al bonus 110%

  2. Associazione ODV con un immobile con due appartamenti e quindi due numeri civici : quale è il termine per il superbonus 110 ? Ovvero il termine per potere cedere il credito in banca ?

  3. sono amministratore di una Fondazione che gestisce la scuola materna all’interno di un edificio comunale in comodato.
    può la fondazione eseguire direttamente i lavori di efficentamento energetico?

  4. Buongiorno sono la rappresentante di associazione di promozione sociale con un immobile assegnato dalla regione Lazio sito nella provincia di Rieti, dovremmo attivare il superbonus 110 ma manca sanatoria, abbiamo concessione edilizia, le ditte sono male informate e chiedono cifre astronomiche che sfiorano i 30000 euro.
    Come potremmo procedere in fase a questo articolo? Indicazioni?

  5. una cooperativa sociale è proprietaria di due unità immobiliari poste al primo e secondo piano di un edificio che hanno attualmente categoria catastale A/2 e D/7 ed il piano primo dello stesso edificio è di proprietà di un privato ed ha categoria catastale C/1, si chiede:
    1) Se può eseguire dei lavori che rientrano nel sismabonus e superbonus considerato che le suddette unità immobiliari, a lavori ultimati, saranno destinati a casa di cura e pertanto verrà fatta la variazione catastale da A/2 e D/7 a B/2 (Case di cura);
    2) Se è possibile, in considerazione del fatto che a fine lavori sarà fatta la variazione catastale a B/2 e ricorrendo i requisiti di cui all’art 119 comma 10 bis del dl 34/2020, moltiplicare il limite di spesa previsto per le singole unità immobiliari per il rapporto tra la superficie complessiva e la superficie media di una unità abitativa immobiliare, come ricavabile dal rapporto immobiliare pubblicato dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle entrate (OMI).
    Ringraziando anticipatamente porgo cordiali saluti.

    • Buongiorno, come sa Uneba si occupa di rispondere solo ai quesiti degli enti associati. Sul tema da lei posto la rimandiamo agli interpelli dell’Agenzia delle Entrate

  6. Buongiorno, sono il presidente di una cooperativa che ha intenzione di aprire una casa di riposo in un immobile di proprietà di una srl( ex hotel/ristorante ). Posso usufruire del superbonus? o in alternativa ne può usufruire il proprietario della struttura cioè la società SRL?

  7. Buongiorno, Fondazione onlus che gestisce RSA in immobile di proprietà comunale con regolare contratto di comodato d’uso gratuito può beneficiare del Superbonus 110% ? grazie


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Disturbi neurocognitivi, convegno Oic e Uneba Veneto

Costruire una buona prassi nella presa in carico dei disturbi cognitivi che sia condivisa tra tutti i servizi
Leggi di più

Anziani, cura, valori – Convegno Uneba a S.Giovanni Lupatoto, Verona

“Valori e valore nella cura della persona anziana – Etica e sostenibilità dei servizi, strategie di innovazione e
Leggi di più

Combinare sapore e benessere: la cucina per anziani alla Provvidenza

Mangiare bene è stare bene, la qualità dei pasti è qualità della vita. Il servizio di cucina è
Leggi di più

FVG – Retta Rsa, il contributo regionale salirà a 23,5 euro

Rette Rsa in Friuli Venezia Giulia, aumenta di 2 euro al giorno il contributo regionale per l’abbattimento della
Leggi di più

Crotone: gli enti Uneba garantiscono l’Adi, la Asp non li paga

Il servizio Adi (Assistenza domiciliare integrata) nella provincia di Crotone è vicino all’obiettivo del Pnrr di garantire prestazioni
Leggi di più

Regione Sicilia, Uneba nel Comitato per i servizi socio assistenziali

Predisporre schemi di convenzione, standard dei servizi socio assistenziali e piani di formazione del personale. Sono questi i
Leggi di più

Uneba: per la fragilità servono centri multiservizi e programmazione regionale

Il ruolo fondamentale del sociosanitario, ed in particolare degli enti non profit, nella servizi territoriali per le fragilità
Leggi di più

Settimana Sociale: curare i fragili è risanare la democrazia

“Al cuore della democrazia”, questo il tema della 50’ Settimana Sociale dei Cattolici in Italia svoltasi a Trieste
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care