Per la sostituzione di personale per assenza, malattia o ferie, una casa di riposo utilizza contratti a termine, di uno o qualche mese, che se necessario vengono rinnovati prima della scadenza.

Può continuare a farlo? La riforma del mercato del lavoro ha cambiato le regole?

Mettiamo a disposizione nella parte riservata, in corrispondenza di questa notizia, un chiarimento su cosa cambia, e su cosa resta immutato, in materia di contratti a termine (durata, proroghe, intervalli…), con l’entrata in vigore della riforma del mercato del lavoro.