Il non profit di Uneba: felici per la riapertura alle visite nelle Rsa

“L’emendamento al decreto Riaperture sposi relazioni umane e protezione dal Covid”

Il provvedimento annunciato va nella direzione di quanto Uneba chiede da tempo

comunicato stampa

ROMA, 5 MAGGIO – Uneba, la più rappresentativa organizzazione di categoria del settore sociosanitario e socioassistenziale non profit, voce di centinaia di strutture residenziali e centri di servizi per anziani in tutta Italia, accoglie con molto favore gli impegni di molte parti politiche in merito alle visite dei famigliari nelle strutture residenziali per anziani.

Apprezziamo, in particolare, l’intenzione di introdurre di regole uniformi per tutte le strutture e tutte le Regioni, da introdurre con un emendamento al decreto Riaperture. Si tratta esattamente di quanto noi di Uneba avevamo chiesto con il nostro comunicato del 27 aprile, in cui ci appellavamo al Governo e alle Regioni perché approvassero protocolli e regole chiare, per modificare le norme sulle visite, molto stringenti, in vigore attualmente.

Solo con protocolli e regole chiare, infatti, le strutture residenziali possono garantire sia la protezione di tutti dal Covid che la gioia della relazione personale, tanto agli anziani quanto ai loro famigliari.

Far vivere alle anziane e agli anziani relazioni di valore, pur con tutte le difficoltà delle fragilità, è infatti l’obbiettivo quotidiano degli enti e delle migliaia di lavoratrici e lavoratori degli enti Uneba: prima, durante e dopo la pandemia.

Nel chiedere la riapertura delle visite ai famigliari – ora che gli anziani e le persone con disabilità sono vaccinati – con regole precise, la nostra voce si è unita così a quelle di altre organizzazioni di categoria, sindacati, associazioni e di famigliari degli anziani accolti negli enti Uneba.

Ora attendiamo il testo dell’emendamento del Governo per analizzare nel dettaglio le nuove regole: mettiamo a disposizione la nostra esperienza perché le riaperture sposino la gioia della relazione con la responsabilità della protezione.