Corriere delle Alpi, 2 giugno 2019

Val di Zoldo. La progettazione dell’ampliamento della casa di riposo di Ciamber va portata a termine. È stato ribadito l’altra sera durante il consiglio comunale di Val di Zoldo, svoltosi in un clima particolarmente costruttivo. Dei nove punti all’ordine del giorno solo uno, quello della convenzione fra il Comune e il Consorzio Val di Zoldo Turismo, è stato rinviato al prossimo consiglio su richiesta del conigliere di minoranza Federica Ciprian.
Il consiglio si è aperto con la surroga e la successiva convalida del nuovo consigliere di minoranza Pierluigi Arnoldo che prende il posto del dimissionario Alessandro Santin.
Il consiglio ha poi approvato il bilancio dell’Azienda speciale servizi alla persona Longarone Zoldo, illustrato dal direttore Arrigo Boito.
Il sindaco Camillo De Pellegrin, soddisfatto del bilancio, ha fatto presente che l’obiettivo rimane quello di portare a termine il progetto esecutivo dell’ampliamento della casa di riposo di Ciamber e, dopo, passare alla ricerca dei fondi necessari.
Il consiglio ha poi preso atto della istituzione della commissione per l’applicazione dell’imposta di soggiorno, con la relativa composizione. Si è arrivati ad una condivisione.
Importante anche l’approvazione del regolamento del consiglio comunale.
«Anche questo», dice il sindaco, «è un atto al quale siamo arrivati a seguito di un confronto con la minoranza ed a seguito della fusione dei due comuni di Forno di Zoldo e di Zoldo Alto. Quindi abbiamo dato vita ad un nuovo regolamento per regolare l’andamento del Comune».
Altro punto di rilievo, l’approvazione del progetto per l’installazione di un manufatto di debatterizzazione alla rete dell’acquedotto in località Pecol.
A seguito delle intossicazioni che ha colpito la valle due anni fa, Bim Gsp per maggiore sicurezza ritiene opportuno instillare un impianto a raggi ultravioletti che permette di mettere meno cloro all’acqua garantendo però sicurezza e qualità.
Dal consiglio è arrivato il parere favorevole al progetto rendendolo definitivo ed esecutivo e delegando il sindaco a rappresentare il Comune in sede di conferenza dei servizi per l’approvazione del progetto.
Infine il consiglio ha preso atto della nomina del nuovo revisore dei conti, David Maria Micallef.